menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di divulgare foto "particolari" della ex: arrestato nipote del boss Bonomo

In manette, a Partinico, Antonio Bonomo, pluripregiudicato di 36 anni: nonostante fosse ai domiciliari è stato sorpreso "con un uomo con significativi precedenti di polizia"

Frequentava pregiudicati nonostante fosse ai domiciliari. La polizia ha arrestato Antonio Bonomo, di 36 anni. Mafia, droga e ricatti. Nel mirino degli agenti del commissariato di Partinico è finito il nipote di Giovanni Bonomo, condannato per associazione per delinquere di stampo mafioso. Il trentaseienne, pluripregiudicato, si trovava agli arresti domiciliari perché coltivava numerose piante di marijuana in un magazzino sotterraneo.

L’ordinanza di aggravamento emessa dall’autorità giudiziaria nei confronti dell'uomo nasce da un’inchiesta condotta dalla polizia in seguito ad una denuncia presentata da una donna "con cui - spiegano dalla questura - Bonomo intratteneva una relazione sentimentale. La donna sarebbe stata vittima di ricatti. Bonomo infatti avrebbe minacciato di divulgare delle immagini "particolari" della ex e che erano in suo possesso".

La polizia - giunta nella casa in cui il trentaseienne stava scontando gli arresti domiciliari, per porre sotto sequestro il telefono cellulare con il quale aveva inviato il messaggio di minacce alla ex - hanno trovato Bonomo "in compagnia di un uomo con significativi precedenti di polizia - spiegano dalla questura - violando in tal modo pure le prescrizioni della misura di prevenzione". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento