Cronaca

Il tragico sbarco palermitano, fermati 9 scafisti: "In 120 su un gommone da 10 posti"

Le accuse sono di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina e omicidio volontario. Sarebbero responsabili della morte di 12 persone che viaggiavano su un gommone quasi affondato a largo delle coste libiche

Morti nella calca a bordo di un gommone minuscolo, calpestati e poi annegati. La polizia ha fermato nove scafisti con le accuse di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina e omicidio volontario. Sarebbero responsabili della morte di 12 persone che viaggiavano su un gommone quasi affondato a largo delle coste libiche. L'indagine è stata coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi e dai pm Roberto Tartaglia, Claudio Camilleri e Anna Maria Picozzi. I due fermati sono stati portati al carcere Pagliarelli: la Procura ha disposto il divieto di incontro.

Sarebbero gli scafisti che erano alla guida di sei gommoni partiti dalla Libia e intercettati a 40 miglia da Tripoli. Si è giunti al loro fermo dopo che gli agenti della squadra mobile palermitana hanno ascoltato a lungo i sopravvissuti. Dai loro racconti sono emersi alcuni retroscena raccapriccianti: sul gommone naufragato viaggiavano 120 persone nonostante l'imbarcazione avesse una capienza di dieci posti. La Procura ha quindi ipotizzato il cosìdetto dolo eventuale: secondo i magistrati l'avere sovraccaricato l'imbarcazione comportava in sè il rischio di una strage.

I cadaveri sono giunti ieri mattina a Palermo sul pattugliatore Dattilo. A bordo anche 12 cadaveri, si tratta di alcune delle vittime del naufragio avvenuto giovedì pomeriggio al largo delle coste libiche. A recuperare i corpi  - tra cui 4 donne - sono stati lo stesso pattugliatore "Dattilo", la nave "Corsi" e due motovedette partite da Lampedusa. Subito dopo la Procura di Palermo aveva aperto un'indagine per omicidio volontario. L'imbarcazione era partita dalla Libia e i testimoni hanno spiegato che già alla partenza dalla Libia il gommone aveva lacerazioni a prua: nonostante ciò gli scafisti hanno affrontato il mare. E adesso altri nove presunti scafisti sono finiti nel mirino della Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tragico sbarco palermitano, fermati 9 scafisti: "In 120 su un gommone da 10 posti"

PalermoToday è in caricamento