Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Mafia, 22 anni fa l'omicidio di Mico Geraci: "Ancora non conosciamo nome e volto dei sicari"

Il sindacalista della Uil, che a Caccamo aveva denunciato le infiltrazioni mafiose negli gli uffici pubblici e nella politica, fu ucciso nel 1998 davanti agli occhi del figlio. Il ricordo di Orlando: "Fare memoria significa affermare a gran voce la nostra richiesta di giustizia"

"Ricordiamo oggi Mico Geraci, il sindacalista che con grande impegno umano e professionale diede la vita per affermare i diritti dei lavoratori e per denunciare le infiltrazioni mafiose in un territorio in cui il malaffare controllava gli uffici pubblici e si mescolava con le più alte cariche politiche e istituzionali".

Lo ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando per ricordare Mico Geraci, il sindacalista della Uil barbaramente ucciso sotto casa dalla mafia l’8 ottobre 1998 a Caccamo.  

"Ancora oggi - ha detto Orlando - non conosciamo il nome e il volto dei sicari, e fare memoria di quello che è accaduto equivale ad affermare a gran voce la nostra richiesta di giustizia e a ribadire con forza quei diritti per la difesa dei quali Geraci fu barbaramente ucciso davanti agli occhi del figlio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, 22 anni fa l'omicidio di Mico Geraci: "Ancora non conosciamo nome e volto dei sicari"

PalermoToday è in caricamento