Cronaca

Maria Falcone: "Mai sentito Miccoli, si scusi con la città non con me"

La sorella del magistrato ha affermato di non aver mai parlato col bomber salentino: "Purtroppo sono all'estero e non potrò partecipare alla manifestazione di oggi del comitato 19 luglio"

Maria Falcone

Sebbene Fabrizio Miccoli abbia detto di aver parlato con Maria Falcone, sorella del giudice ucciso nel '92, per chiederle scusa delle sue pesanti parole sul magistrato, intercettate dalla procura palermitana, la signora Falcone ha preso le distanze da quanto detto dal bomber salentino, affermando di non essere mai stata contattata. Maria Falcone, all'estero per un convegno internazionale, oggi pomeriggio non potrà partecipare ad un'iniziativa organizzata alle 16 davanti all'Albero Falcone, in via Notarbartolo, esprimendo pieno apprezzamento e gratitudine per la manifestazione.

"Giovanni Falcone era un grande sportivo, credeva e praticava lo sport nelle sue diverse discipline, ne riconosceva l'importanza e il valore formativo nei giovani - ha detto Maria Falcone -. Lo sport, amava dire, è una delle prime palestre in cui si applica la condivisione e il rispetto per le regole". Quindi la sorella del magistrato ha concluso sottolineando che "Fabrizio Miccoli dovrà scusarsi non con lei ma con tutta la città di Palermo, i palermitani ed i tifosi che ha deluso". (Fonte TMnews)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Falcone: "Mai sentito Miccoli, si scusi con la città non con me"

PalermoToday è in caricamento