Sicurezza sismica, volontari in campo per sopralluoghi gratuiti

I controlli possono essere richiesti da proprietari di immobili, affittuari e amministratori di condominio e rientrano nelle iniziative del “mese della prevenzione sismica” indetto per novembre

Infopoint allestito in via Libertà

Quasi 2.500 opuscoli informativi e una quarantina di professionisti a disposizione dei cittadini in sette piazze della città e della provincia per promuovere la conoscenza del livello di integrità degli edifici, del coefficiente di rischio sismico e delle agevolazioni economiche utilizzabili per le opere di manutenzione. Anche nel capoluogo siciliano, ingegneri e architetti esperti della materia impegnati oggi per “Diamoci una scossa”, evento nazionale introduttivo della campagna di prevenzione sismica promossa da consiglio nazionale degli ingegneri, consiglio nazionale degli architetti e fondazione Inarcassa.

Obiettivo della giornata di sensibilizzazione, offrire informazioni sulla sicurezza dei fabbricati e sui benefici fiscali (“sisma bonus”) previsti per chi realizza interventi idonei a migliorare il comportamento sismico delle strutture. Per i proprietari di immobili, gli affittuari e gli amministratori di condominio anche la possibilità di prenotare un sopralluogo gratuito: a svolgerlo, nel “mese della prevenzione sismica” indetto per novembre, saranno i professionisti coinvolti nell’iniziativa come volontari. Le visite tecniche gratuite potranno essere richieste fino al 20 ottobre anche attraverso il portale www.giornataprevenzionesismica.it.  

“Questa iniziativa, sostenuta con entusiasmo dal consiglio del nostro Ordine – ha detto il presidente degli Ingegneri di Palermo Vincenzo Di Dio all’apertura dello stand di via Libertà – esprime pienamente quel ruolo di sussidiarietà e supporto alla collettività che siamo chiamati a svolgere e che ha un grande significato sociale. Sicurezza e cultura della prevenzione sono due cardini della mission degli ordini professionali. Mettendo a disposizione le competenze tecniche dei nostri iscritti vogliamo contribuire a stimolare le coscienze dei cittadini affinché si diffonda la consapevolezza che intervenire per ridurre il rischio sismico degli immobili, dove e quando necessario, può evitare situazioni di emergenza che a volte mettono in pericolo la vita stessa delle persone. È un tipo di attenzione di cui buona parte del nostro patrimonio edilizio, considerata anche la sua età media, ha particolarmente bisogno”.

Presenti nello stand del centro città, con tanto di droni e altre attrezzature tecnologiche, alcuni ingegneri dell’associazione protezione civile ingegneri Palermo (Apeci) che hanno partecipato come volontari al monitoraggio delle zone del centro Italia colpite dalle scosse del 2016 e del 2017. Hanno spiegato l’importanza dell’osservazione dall’alto, “che consente di intercettare lesioni anche minime con immagini ad altissima risoluzione grafica e, al tempo stesso, di ispezionare senza rischi per le persone i punti meno accessibili”. Sui banchi del gazebo anche un raro e sofisticato drone capace di eseguire scansioni termiche.

“Abbiamo fornito ai cittadini notizie utili su come prendersi cura delle loro abitazioni – dicono il consigliere dell’Ordine Gabriele Lo Cacciato, responsabile organizzativo, ed Elvira Restivo, consigliere referente della commissione Protezione civile – e materiale informativo nel quale, con testi semplici e immediati, accompagnati da illustrazioni grafiche, sono descritti anche quei segnali di deterioramento che devono suggerire una verifica tecnica sulle condizioni dell’immobile. Ai volontari che hanno reso possibile questa giornata, tra cui trenta nostri iscritti, va un sentito ringraziamento”.

La prima “Giornata nazionale della prevenzione sismica” e il “Mese della  prevenzione sismica” hanno il patrocinio di Inarcassa e il sostegno scientifico del Consiglio superiore dei Lavori pubblici, del dipartimento Protezione Civile (presidenza del Consiglio dei ministri), della conferenza dei rettori delle Università italiane (Crui) e della Rete dei laboratori universitari di Ingegneria sismica (Reluis).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia ci sono altri 77 casi: positiva un'infermiera all'Ingrassia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento