rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Montepellegrino / Via Monte Pellegrino

Mercato ortofrutticolo, i prodotti invenduti andranno alle onlus

Ogni sabato le associazioni accreditate potranno ritirare la merce dagli stand che aderiscono all'iniziativa e destinarla ai cittadini in difficoltà

Ogni sabato tutti gli operatori no profit accreditati potranno ritirare i prodotti rimasti invenduti al mercato ortofrutticolo per destinarli alle strutture e alle associazioni che aiutano i cittadini in difficoltà preparando pasti caldi o dando assistenza a persone in situazioni di marginalità sociale ed economica. E' quanto prevede la campagna “Contro ogni spreco”, proposta da alcuni concessionari degli stand del mercato di via Montepellegrino e sostenuta dall’amministrazione comunale. Alla presentazione sono intervenutii, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, gli assessori alle Attività produttive e Cittadinanza Sociale, Giovanna Marano e Agnese Ciulla, il capo area Lavoro, Impresa e Sviluppo Economico e Direttrice dei Mercati Generali, Maria Mandalà, numerosi concessionari riuniti in associazioni dei grossisti e non del mercato ortofrutticolo, rappresentanti delle associazioni di volontariato già accreditate.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di "prevenire ogni forma di spreco alimentare evitando, così, che il cibo rimasto invenduto finisca nella spazzatura". 

"Questa iniziativa – sottolinea Orlando – conferma che esiste la comunità dei palermitani che si riconosce dentro un percorso di solidarietà. Per questo, porgo il mio apprezzamento ai promotori dell’iniziativa, cui non poteva mancare il sostegno dell’amministrazione”.

"Il Comune è soggetto gestore del mercato - ha detto l'assessora Giovanna Marano - e con questa iniziativa miriamo a favorire la nascita di un circuito virtuoso che mette in contatto e collaborazione i soggetti no profit e coloro che svolgono attività di commercializzazione alimentare".

Per l’assessore Agnese Ciulla, l’iniziativa “dimostra ancora una volta l'importanza della collaborazione fra pubblico e privato, che insieme possono costruire attività e percorsi condivisi e partecipati di solidarietà concreta, in questo caso anche ponendo fine allo spreco di cibo che è ancora più grave a fronte delle necessità di tanti cittadini"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato ortofrutticolo, i prodotti invenduti andranno alle onlus

PalermoToday è in caricamento