rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Zisa / Via Guglielmo Il Buono

Mercatini rionali, ora si cambia: il primo "trasloco" alla Zisa

Si va verso una rivoluzione: nuove soluzioni in vista anche per quelli di viale Francia e viale Campania, alle prese con il passante e l'anello ferroviario

Tutto pronto per il trasferimento del mercatino "Guglielmo il Buono" pronto a traslocare da via Libero Grassi al parcheggio di via Nina Siciliana. E' solo uno dei cambiamenti annunciati dalla commissione Attività Produttive del Comune, che ha fatto oggi il punto sui 23 mercati rionali della città. Un vertice al quale hanno partecipato i consiglieri Alessandro Anello, Paolo Caracausi, Carlo Di Pisa, Salvatore Finazzo, Cosimo Pizzuto, Antonino Sala e Rita Vinci.

“In questi anni i problemi dei mercatini sono stati oggetto di incontri con le Circoscrizioni, i rappresentanti di categoria e i residenti – dicono i consiglieri – abbiamo toccato con mano le problematiche segnalate e sono state adottate alcune soluzioni. Rimangono però criticità che possono essere superate solo ed esclusivamente con il trasferimento dei mercati in aree idonee per dimensioni, viabilità e sicurezza. In particolare siamo pronti al trasferimento del mercato "Guglielmo il Buono" da via Libero Grassi al parcheggio di via Nina Siciliana, soluzione fortemente voluta dai residenti e che ha trovato la condivisione degli operatori".

Zisa e non solo. "Nonostante i motivi di sicurezza per la vicinanza della linea 1 del tram, lo spostamento del mercato "Brancaccio" da via Pecori Giraldi a via Di Vittorio ancora oggi non è avvenuto - spiegano i consiglieri -. Non sono stati eseguiti alcuni lavori necessari per rendere l'area utilizzabile e per i quali abbiamo ancora una volta sollecitato gli uffici competenti. Per quanto riguarda i mercati che ricadono nei luoghi oggetto di lavori per il passante ferroviario (Francia) e l'anello ferroviario (Campania), alcune criticità sono state rimosse o attenuate ma la soluzione definitiva sarà possibile alla fine dei lavori e con l’individuazione di nuove aree pubbliche o private, così come previsto nello schema di massima del Prg".

Quindi la conclusione: "Rimangono ancora irrisolte altre problematiche inerenti la gestione dei mercati con particolare riferimento a via Beato Angelico, via Jung, Sferracavallo, via Sebastiano La Franca, via Mediatrice e via Oreto. Gli uffici stanno lavorando ai piani di sicurezza e all’individuazione di aree idonee che, insieme al regolamento, consentirebbero finalmente di risolvere l'annoso problema dei mercati a Palermo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatini rionali, ora si cambia: il primo "trasloco" alla Zisa

PalermoToday è in caricamento