Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Maxi-clonazione di carte di credito Aperta un'inchiesta: 5 indagati

Secondo quanto hanno ricostruito gli inquirenti, i presunti truffatori avrebbero recuperato gli estremi delle carte attraverso una frode informatica e le avrebbero usate per prelievi e acquisti. In alcuni casi si registrano 129 operazioni in 11 minuti

Carte di credito (repertorio)

La Procura di Palermo ha aperto un'indagine su una maxi-clonazione di carte di credito realizzata da alcuni commercianti. Cinque gli indagati: avrebbero fatto centinaia di operazioni, per centinaia di migliaia di euro, usando carte di credito di persone assolutamente ignare. L'indagine, condotta dalla polizia postale, è stata coordinata dal pm Geri Ferrara. In pratica, secondo quanto hanno ricostruito gli inquirenti, gli indagati avrebbero recuperato gli estremi delle carte attraverso una frode informatica e le avrebbero usate per prelievi e acquisti.

A far emergere la truffa sono stati gli istituti di credito presso i quali le vittime del raggiro avevano i conti correnti: banche coreane, australiane, sudafricane e di Paesi arabi che hanno segnalato alle titolari delle carte gli strani movimenti. Centinaia le truffe, alcune bloccate dalla banca. In alcuni giorni ad esempio in 11 minuti con la stessa carta sarebbero state realizzate ben 129 operazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi-clonazione di carte di credito Aperta un'inchiesta: 5 indagati

PalermoToday è in caricamento