Cronaca Libertà

Maturità, terminata la prima fatica L’attualità il tema più gettonato

Gli studenti dello Scientifico Cannizzaro e del Classico Garibaldi hanno gradito le tracce. "Tutte molto ben chiare". Tutto liscio anche con l'avvento della digitalizzazione. Scarso appeal per il testo di Montale

Vlada Pecherskaya, studentessa del Garibaldi

Al liceo scientifico Cannizzaro di via Arimondi i primi studenti iniziano ad uscire poco dopo mezzogiorno. Il termometro davanti una farmacia della zona segna 36 gradi, si suda anche rimanendo fermi all’ombra. Facce stanche quelle dei ragazzi, tese ma soddisfatte. “Le tracce erano tutte molto chiare”, dicono i primi ad uscire. “Forse l’unico un po’ più difficile da interpretare era quello dell’ambito artistico-letterario, sul labirinto”, aggiunge una studentessa. Tutto è filato liscio anche con le tracce digitali, al loro esordio al posto delle vecchie ‘buste’: “Alle nove meno un quarto era già tutto pronto per cominciare”, dice Fabio D’Addelfio della V H. Il tema più gettonato? Quello socio-economico, sulla crisi, scelto anche da Simone Scrima della V G.



“E’ quello che ci tocca più da vicino e in fondo ce lo aspettavamo”, commenta un gruppetto di cinque maturandi appena usciti. Uma Damico, anche lei della V G, ha preferito invece l’ambito tecnico-scientifico, sulle responsabilità della scienza e delle tecnologie. Scarso appeal ha suscitato l'analisi del testo di italiano su Montale, che in un liceo scientifico potrebbe sembrare normale, ma anche perché “avevamo il prof di italiano esterno e abbiamo preferito non avventurarci”, commentano due ragazzi. Domani sarà la volta della prova scritta di matematica, il vero spauracchio a giudicare dai commenti di molti studenti questa mattina: “Per il tema in fondo non c’era molta tensione se non perché si trattava della prima prova – dice una ragazza – ma stasera non so sarò così tranquilla in vista della prova di matematica”.

LEGGI ANCHE: TUTTE LE TRACCE DELLA PRIMA PROVA

Al Garibaldi, in via Canonico Rotolo, invece sono le 13.15 e i primi studenti del liceo classico fanno capolino dall'ingresso principale. Volti sorridenti, sereni, di chi ha sostenuto una buona prima prova e nutre buone speranze in vista dei prossimi due compiti. "Personalmente ho scelto la traccia sull'analisi del testo di Montale - spiega Vlada Pecherskaya, 19 anni, V C - l'ho trovata abbastanza semplice rispetto alla nostra preparazione. I professori, come sempre, ci hanno sconsigliato di scegliere la tipologia saggistica. Per domani la preoccupazione è maggiore, ma sono fiduciosa, sia per me che per i miei compagni".

Facendo un breve sondaggio davanti all'istituto palermitano, la traccia maggiormente prediletta dagli studenti è stata quella del tema d'attualità: "Avevo 20 anni, sogni e stili delle nuove generazioni". Ma qualche impavido ha deciso di cimentarsi  ugualmente con il saggio breve. "Ho scelto la traccia di ambito artistico e letterario, il labirinto - dice con tono fiero Carla Sferlazzo, 18 anni V D - per quanto mi riguardava, era quello che mi permetteva maggiormente di spaziare. Fra noi compagni pensavamo che uscisse qualcos'altro sull'attualità, magari sulla Costa Concordia o sulla strage di Brindisi".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità, terminata la prima fatica L’attualità il tema più gettonato

PalermoToday è in caricamento