Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Richiesta respinta: Matteo Tutino resta ai domiciliari

Lo ha deciso il tribunale del Riesame. La motivazione sarà depositata nei prossimi giorni. Il chirurgo avrebbe eseguito nell'ospedale di Villa Sofia, in cui dirigeva il reparto di Chirurgia maxillofacciale, interventi estetici spacciandoli per funzionali

Matteo Tutino

Matteo Tutino, il chirurgo accusato di truffa, resta ai domiciliari. Il tribunale del Riesame ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata dai suoi legali. Il medico, assai vicino al governatore Rosario Crocetta, è finito al centro delle polemiche dopo la pubblicazione di una presunta intercettazione di una sua conversazione con il presidente della Regione. La conversazione è stata smentita dalle Procure siciliane. Tutino, secondo gli inquirenti, avrebbe eseguito nell'ospedale di Villa Sofia, in cui dirigeva il reparto di Chirurgia maxillofacciale, interventi estetici spacciandoli per funzionali. Le motivazioni della decisione saranno rese disponibili entro trenta giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiesta respinta: Matteo Tutino resta ai domiciliari

PalermoToday è in caricamento