Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Salvini divide Palermo: applausi e standing ovation contro Costituzione e citofoni

Avviene tutto in piazza Verdi: un teatro Al Massimo gremito ha accolto e osannato il leader della Lega ma fuori, in piazza, è andata in scena la contestazione da parte delle Sardine

 

Applausi da un lato, fischi dall'altro; bandierine sventolate con orgoglio e copie della Costituzione mostrate come monito. Sono le due facce di Palermo all'arrivo del leader della Lega Matteo Salvini. L'ex vicepremier, dopo avere incontrato il presidente della Regione Nello Musumeci, aver reso omaggio a Dalla Chiesa e avere fatto tappa in un commissariato cittadino, è salito sul palco del teatro Al Massimo per incontrare i sostenitori. A pochi metri da lui, in piazza però, l'affollato flash mob organizzato dal Movimento delle Sardine. Una protesta partecipata, ideale prosecuzione di quella avvenuta a Ballarò (tappa annunciata ma poi annullata di Salvini ndr).

VIDEO | Salvini fa dietrofront: "Non vado a Ballarò, ma felice che grazie a me abbiano pulito il quartiere"

Salvini al suo ingresso sul palco del teatro Al Massimo è stato accolto con una standing ovation e l'inno di Mameli ha aperto la kermesse.  

Quasi come in un duello a distanza, negli stessi minuti le Sardine mostravano, citofoni di cartone, lenzuoli e cartelli con la scritta "Palermo non si Lega" e intonavano cori come "Salvini torna al Papeete" e "Te ne vai sì o no". "E' un movimento che mi odia, non posso neanche dirgli 'mettete dei fiori nei vostri cannoni' perché magari fraintendono - aveva detto nel pomeriggio il leader della Lega ai cronisti parlando delle Sardine - Una brutta vita quella che ti vede in piazza contro qualcuno. Io non sono a Palermo contro qualcuno, sono a offrire un'idea di città ai palermitani che vogliono ascoltare. Uno che dice 'esisto perché non mi piace Salvini'... auguri. Io mi accontento dei sondaggi che danno la Lega al 33.3%. Basterebbe - aveva aggiunto - che portassero un'idea. Andare in piazza a dire mi sta sulle balle Salvini, non è che rappresenti un'idea di Sicilia diversa". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento