In due farmacie 2.205 mascherine "fuorilegge", blitz della finanza: sequestro e multa

I finanzieri sono intervenuti in via Restivo e via Marchese di Villabianca, dopo le segnalazioni giunte al 117. Accertate violazioni al Codice del consumo per articoli Ffp2 e Ffp2-kn95. I titolari sono stati segnalati alla Camera di Commercio

Ancora un sequestro di mascherine ritenute non a norma vendute in farmacia. La guardia di finanza è intervenuta in due attività cittadine, una in via Restivo e una in via Marchese di Villabianca, dopo alcune segnalazioni giunte al 117, e ha sequestrato 2.205 articoli tra Ffp2 e Ffp2-kn95. I controlli sono stati eseguiti dai finanzieri del 2^ nucleo operativo metropolitano, che hanno riscontrato "la violazione delle norme riportate nel Codice del consumo".

In particolare, le fiamme gialle nella prima farmacia ispezionata - quella di via Restivo - hanno portato via 480 mascherine del tipo Ffp2 poste in vendita in confezioni da 2. Nella seconda invece hanno accertato irregolarità per 1.725 mascherine del tipo Ffp2-Kn95 poste in vendita in confezioni da 5.

"Tutte le confezioni - spiegano dalla guardia di finanza - sono state sequestrate in quanto non in regola con le disposizioni contenute nel D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) che impone il divieto di commercio sul territorio nazionale di qualsiasi articolo o confezione di prodotto che non riporti in forme chiaramente visibili e/o leggibili in lingua italiana tutte le informazioni destinate ai consumatori, quali ad esempio produttore, importatore e caratteristiche qualitative del prodotto".

I titolari delle due farmacie controllate sono stati segnalati alla locale Camera di Commercio per l’irrogazione della sanzione amministrativa, che può variare da 533 a 25.833 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento