menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Scopre che la moglie lo tradisce e la prende a schiaffi davanti a un bambino: condannato

Così ha deciso il giudice che ha dato 4 mesi a un 38enne imputato per il reato di percosse. Durante un viaggio in auto, alla presenza del nipotino, l'uomo avrebbe trovato dei messaggi inequivocabili sul cellulare: lei aveva una relazione con un collega

Scopre sullo smartphone il tradimento della moglie durante un viaggio in auto per tornare dal Nord Italia a Palermo e la schiaffeggia davanti al loro nipote. Il giudice della quinta sezione penale Nicola Aiello ha condannato un 38enne palermitano a quattro mesi (pena sospesa) per il reato di percosse.

Tutto è iniziato a ottobre 2015. L’uomo, sposato da dieci anni con una trentenne, avrebbe trovato alcuni messaggi dal contenuto inequivocabile scambiati fra la moglie e un collega. Una situazione inaspettata per il marito che, come da lui stesso ammesso, è stato travolto dall’ira. Ne è nata una discussione che si è conclusa con uno schiaffone.

Dopo l’accaduto la donna ha deciso di mettere la parola “fine” sul loro matrimonio e ha denunciato il marito che si è detto pentito per la reazione. Durante il processo il 38enne si è assunto infatti le proprie responsabilità per quell’episodio di violenza, per di più davanti a un minore, sostenendo di aver perso per un attimo la lucidità

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento