"Vado da mia madre", poi scompare: Ciaculli in ansia per Mario Cionti

L'uomo, 44 anni, è sposato e ha quattro figli. Si è allontanato da casa lo scorso lunedì mattina. La mamma a PalermoToday: "A casa mia non è mai passato. Io non lo vedo da domenica. E' uscito a piedi e senza cellulare, aiutateci a ritrovarlo"

Mario Cionti

Lunedì mattina ha detto alla moglie che andava dalla madre ma non ci è mai arrivato. Da allora si sono perse le tracce di Mario Cionti, 44enne padre di quattro figli, residente in via Ciaculli. I familiari, dopo aver denunciato la sua scomparsa in Questura, hanno contattato la redazione di PalermoToday per lanciare un appello e provare così ad accelerare le ricerche. 

"E' uscito a piedi - racconta la mamma Graziella Giunta - e senza telefono, non lo porta mai con sè. A casa mia non è mai passato. Io l'ho visto domenica per l'ultima volta. Mi ha detto che andava a lavorare ed effettivamente ci è andato. Sembrava tranquillo. La sera è tornato a dormire a casa. Poi la mattina dopo è uscito e non è rientrato".

Scomparso da giorni: 44enne di Ciaculli ritrovato a Brancaccio

Al momento della scomparsa Mario Cionti - che lavorava in una pizzeria a Brancaccio - indossava i pantaloni di una tuta nera, una felpa bianca con cappuccio e un giubbotto nero (lo stesso che si vede nella foto). Il figlio Giuseppe: "Se vedete mio padre vi prego per favore di contattarmi su Facebook o al numero 327/6955273. Non lo vediamo da due giorni e non sappiamo dov'è. Grazie".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

Torna su
PalermoToday è in caricamento