Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

La moglie di Mario Biondo: "Voi italiani avete infangato la sua memoria"

Trasferta dei pm palermitani in Spagna. Raquel Sanchez Silva, nota presentatrice nella penisola iberica, ha parlato in un interrogatorio di quasi tre ore e prendendosela con la famiglia del cameraman: "Tra noi le cose andavano bene". Una vicina ha detto di avere sentito dei gemiti

C'era molta attesa per l'interrogatorio di Raquel Sanchez Silva. I magistrati palermitani sono andati direttamente in Spagna per ascoltare la moglie di Mario Biondo, il cameraman ucciso nel maggio 2013. E la donna, famosa presentatrice nella penisola iberica, ha parlato. Moltissimo: quasi tre ore. "La nostra relazione - ha detto - andava benissimo. Volevamo avere un bambino. Non è per nulla vero che mio marito era un drogato, sempre alla ricerca di avventure sessuali e frequentatore di postriboli. La famiglia Biondo e la tv italiana hanno infangato la memoria di mio marito".

Si tratta di uno dei casi più intricati degli ultimi anni. Al tribunale di Madrid, la presentatrice è stata ascoltata dai sostituti procuratori Geri Ferrara e Claudio Camilleri, che hanno aperto un fascicolo per omicidio. Al contrario, la Procura spagnola aveva classificato l'assurda morte di Mario Biondo come suicidio, forse un po' troppo sbrigativamente. La donna è stata ascoltata dai pm palermitani come persona informata dei fatti.

I magistrati hanno voluto fare luce su alcuni tweet di cordoglio che sarebbero stati inviati alla Sanchez Silva prima ancora che la polizia arrivasse a casa Biondo. L'interrogatorio ha puntato a fare luce su molti aspetti emersi poco dopo la morte. E sulle versioni contrastanti fornite dalla donna nelle varie fasi. Su tutte l'uso di droga. Lei dice di non sapere nulla, eppure gli esami tossicologici sul corpo del palermitano dimostrano che poco prima di morire Biondo avesse assunto sostanze stupefacenti. Dall'esame del pc della vittima sarebbero emerse inoltre ricerche su internet di film porno. Ascoltate anche la colf della coppia e una vicina: ha detto di avere sentito dei gemiti la notte della morte di Biondo. Ma qualcosa non quadra: a non tornare sono soprattutto i tempi, con alcune versioni contrastanti tra loro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moglie di Mario Biondo: "Voi italiani avete infangato la sua memoria"

PalermoToday è in caricamento