menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

La vittima si chiamava Sem El Baad ed era di origine marocchina. L'episodio è avvenuto a Marineo nella notte dell'8 agosto. L'aggressore era stato arrestato per tentativo di omicidio e l'accusa ora sarà aggravata

Era stato picchiato per aver litigato con la moglie. Ridotto in fin di vita, è morto dopo il ricovero in ospedale, a distanza di sei giorni. Non ce l'ha fatta Sem El Baad, 41 anni, il marocchino che era stato preso a pugni da Rosario Vivona, 37 anni. Vivona era stato arrestato per tentativo di omicidio e l'accusa ora sarà aggravata. I fatti sono avvenuti a Marineo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Vivona - nella notte dell'8 agosto - è intervenuto per fermare una lite tra coniugi, Sam El Baad e la moglie, con l'obiettivo di difendere la donna. E' così nata una scazzottata tra i due uomini, che se le sono date di santa ragione. Ad avere la peggio è stato il 41enne marocchino, colpito con un violento pugno al volto. A quel punto Vivona avrebbe poi infierito sull'uomo, a terra privo di sensi, sferrando ulteriori colpi a mani nude sul viso.

Dopo le prime indagini, coordinate dalla Procura di Termini Imerese, lo scorso lunedì - 12 agosto - i carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Rosario Vivona. La vittima - ricoverata in prognosi riservata al Civico di Palermo - si è spenta nella notte. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento