Cronaca

"Ti sfregio con l'acido e ti uccido": perseguita la ex e la minaccia, arrestato

In manette un ragazzo di 20 anni, che avrebbe anche tentato di entrare con la forza nell'abitazione della giovane danneggiando la porta con calci e pugni

Non si rassegna alla fine della relazione con la fidanzata e inizia a perseguitarla e minacciarla di morte. Con questa accusa la polizia ha arrestato D.P.V., 20 anni. Deve rispondere di atti persecutori.

A chiedere l'intervento degli agenti è stata la ragazza, terrorizzata per la presenza dell'ex compagno - già denunciato - sotto casa, nella zona della Marinella. Il ventenne si è presentato dietro la sua porta e ha iniziato a colpirla con calci e pugni, nel tentativo di introdursi nell’appartamento. Avrebbe anche minacciato la ragazza di morte e di sfregiarla con acido corrosivo.

La ragazza ha raccontato agli inquirenti di avere interrotto la relazione nei mesi scorsi. Poi i due si erano riappacificati, ma dopo poco erano riprese le minacce di morte e le aggressioni fisiche nei suoi confronti, scatenate da una forte gelosia.  Per questo motivo aveva deciso di interrompere definitivamente la relazione. Il ventenne però ha regito in modo violento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti sfregio con l'acido e ti uccido": perseguita la ex e la minaccia, arrestato

PalermoToday è in caricamento