Marineo, vince al bingo e viene picchiato e rapinato in casa: tre arresti

In manette due palermitani e un corleonese, che dovranno rispondere dei reati di tentata estorsione e violenza. Si sono introdotti nell'abitazione del fortunato vincitore per farsi consegnare i contanti e al suo rifiuto l'hanno aggredito

Carabinieri a Marineo

Hanno ricevuto la soffiata su una vincita al bingo e per questo hanno fatto irruzione a casa del fortunato per picchiarlo e derubarlo. I carabinieri di Marineo hanno arrestato un incensurato palermitano di 23 anni, il palermitano Ignazio Marco Azzara (24) e il corleonese Saad Sayad (23), questi ultimi due volti noti alle forze dell’ordine. Sono stati arrestati in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Termini Imerese su richiesta della Procura della Repubblica: dovranno rispondere dei reati di tentata estorsione e violenza.

L’aggressione risale alla notte tra il 9 e il 10 gennaio scorsi. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori i tre si sarebbero introdotti nella notte a casa di un uomo. “I malviventi - spiegano dal Comando - erano venuti a conoscenza del fatto che la vittima avesse vinto una considerevole somma in denaro presso una sala bingo di Palermo”. E così intorno alle tre del mattino sono riusciti ad entrare nella sua abitazione, immobilizzandolo sul letto, per poi portarlo in cucina e minacciarlo per farsi consegnare i soldi. 

Al rifiuto dell’uomo i tre avrebbero cominciato a picchiarlo, ma le urla della vittima hanno costretto alla fuga i componenti della banda, spaventati che qualcuno del vicinato potesse svegliarsi. Dopo una tappa in ospedale, dove è stato sottoposto a vari accertamenti, il malcapitato è andato a denunciare il tutto alla stazione dei carabinieri. Così sono scattate le indagini e le ricerche dei rapinatori che si sono concluse questa mattina con il loro arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento