Dottorando senza borsa premiato da Barilla: ha “scoperto” il mattone fotovoltaico

Il giovane ingegnere Marco Morini, palermitano di 25 anni, dottorando senza borsa in Architettura dell'Ateneo e unico rappresentante maschile al concorso "Barilla per i Giovani" ha vinto un assegno da 40 mila euro per continuare i suoi studi

L'ingegnere Marco Morini

Si è aggiudicato una delle 10 borse di studio, del valore di 40.000 euro, messe in palio da Barilla. Lui è il giovane ingegnere Marco Morini, palermitano di 25 anni, dottorando senza borsa in Architettura dell’Ateneo e unico rappresentante maschile al concorso “Barilla per i Giovani. L’idea di un "mattone fotovoltaico” in vetro, che potrebbe sostituire i normali materiali edili per costruire edifici sostenibili e autonomi dal punto di vista energetico è correlata allo spin-off accademico “SBskin”, fondato dalla prof.ssa Rossella Corrao con Luisa Pastore e dallo stesso Morini e incubato all’interno del Consorzio Arca. Una grossa soddisfazione, se si tiene conto del fatto che le idee inviate sono state più di 400.

"L'idea – spiega lo stesso Morini - è nata con la mia tesi di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, continuando un lavoro di ricerca sul vetromattone, coordinato dalla mia relatrice, la Professoressa Rossella Corrao dell’Università di Palermo. Insieme all’ingegnere Luisa Pastore, abbiamo sviluppato pannelli innovativi e multifunzionali in vetromattone per la costruzione di facciate e coperture di edifici in grado di produrre energia dal sole, raggiungere elevati valori di isolamento termico e, allo stesso tempo, abbattere i costi di costruzione degli edifici”.

Con questi soldi, Morini potrà completare la propria formazione e contribuire all’ulteriore sviluppo di SBSkin. “Li spenderò per portare avanti il nostro progetto – dichiara Morini - visto che i fondi universitari sono sempre pochi, e per partecipare a conferenze e congressi di aggiornamento. Finalmente non dovrò più chiedere una mano ai miei”. Oltre alla soddisfazione personale, questa vittoria rappresenta un grande riconoscimento per tutti e tre i fondatori di SBSkin, una giovane startup che continua a fare incetta di premi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’obiettivo – continua Morini che ora si trova in Danimarca per motivi di studio - è quello di ottimizzare le prestazioni energetiche degli edifici che, a causa degli elevati consumi elettrici, sono i maggiori responsabili delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, e renderli in grado di produrre energia pulita. Tutto questo, però, senza tralasciare un aspetto fondamentale: la qualità estetica. Troppo spesso il fotovoltaico viene considerato una tecnologia brutta e da aggiungere a posteriori a un edificio, noi pensiamo invece possa essere integrato in maniera intelligente e “attraente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Droga, furti ed estorsioni col benestare dei boss: due gruppi si dividevano la città, 20 arresti

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

  • Aveva un tumore al fegato, donna salvata da un intervento all'Ismett

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento