Morto poliziotto di Altavilla a Chicago: stroncato dal Coronavirus a 50 anni

Era stato ricoverato nelle scorse settimane ma le sue condizioni sono presto precipitate. Marco Di Franco aveva trascorso 21 anni in servizio al Chicago Police Department. Tanti i messaggi di cordoglio lasciati dai cittadini americani: "Rip officer"

Il poliziotto di Altavilla trasferitosi negli States, Marco Di Franco

Anche Altavilla piange la sua prima vittima del Coronavirus. A cause delle complicanze dovute al Covid-19 è morto Marco Di Franco, un poliziotto di 50 anni di origini siciliane che da tempo si era trasferito negli Usa e prestava servizio nello stato dell'Illinois. "Gli uomini e le donne del Chicago Police Department - si legge sulla loro pagina Facebook istituzionale - piangono la perdita dell’ufficiale Di Franco. Uno stendardo è stato apposto sulle porte del quartier generale per onorare l’agente" (foto allegata).

L’agente, riferisce Abc7 Chicago riportando il contenuto di una conferenza stampa indetta dai vertici della polizia locale, era rimasto contagiato due settimane fa ed era stato ricoverato pochi giorni dopo.

Tanti i messaggi di cordoglio lasciati dai cittadini americani sotto al post. "Rip officer De Franco", scrive un utente storpiando un po’ il nome. "My condolences to his family, friends and the entire Chicago Police Departament" (traduzione: "Le mie condoglianze alla sua famiglia, agli amici e al dipartimento di polizia"), aggiunge un altro. "Thank you to the CPD in these hard times, you are our heroes and Chicago is lucky to have you protecting our city" ("Grazie alla polizia in questo difficile momento, siete i nostri eroi e Chicago è fortunata che ci siate voi a proteggere la nostra città"), scrive ancora uno dei circa 200 cittadini americani che hanno voluto fare un ultimo saluto a Di Franco.

stendardo poliziotto altavilla morto chicago-2

"Sin dal momento in cui la crisi è arrivata nella nostra città, sono stati i nostri operatori sanitari, i primi soccorritori, come questo ufficiale, che ogni giorno hanno messo in pericolo la propria vita per  combattere questa lotta e tenere al sicuro i cittadini. Tragicamente - avevano aggiunto durante la conferenza stampa del CPD - ha dato la sua vita per questa battaglia”. Di Franco aveva alle spalle 21 anni di esperienza presso il Chicago Police Department e aveva fatto parte di nuclei speciali come la Narcotici. "Per più di vent’anni - commenta un utente su Twitter - era sopravvissuto alla strada ed è stato sconfitto da un virus. Riposi in pace".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A rilanciare la notizia nella sua terra d’origine è stato il sindaco di Altavilla, Pino Virga, facendo le condoglianze alla moglie e ai figli del poliziotto: "Marco Di Franco viveva a diversi chilometri di distanza da Altavilla, ma della sua terra d’origine portava non soltanto il nome, ma quei valori di generosità, altruismo e umanità che da sempre hanno contraddistinto la parte migliore del nostro Paese. Un ragazzo buono e semplice che ho avuto il privilegio di conoscere sotto l’icona di Maria SS. Lauretana in Chicago, morto da eroico servitore non solo della città di Chicago, dove era un apprezzato agente di polizia, ma dell’intera umanità, tribolata e unita dallo stesso tragico sgomento. Sono certo, da lassù guarda ancora con tenerezza quanti lo hanno conosciuto e amato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sanità palermitana in lutto, è morto il cardiologo Giuseppe Andolina

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

Torna su
PalermoToday è in caricamento