rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Marcello Volpe, nuova speranza: visto alla mensa universitaria di Trento

Un'inserviente di Lettere ha segnalato un ragazzo molto somigliante al giovane palermitano sparito oltre 4 anni fa. Sui social network sono stati creati dei gruppi per raccogliere informazioni. Un altro avvistamento arriva da Ravenna. La madre: "Spero con tutto il cuore che sia lui..."

Una nuova speranza per i familiari di Marcello Volpe, il ventenne palermitano scomparso più di 4 anni fa da Palermo. In questi giorni sono giunti alla madre, Laura Zarcone, due avvistamenti: a Trento e a Ravenna.

Nel primo caso un'inserviente della mensa universitaria di Lettere, in via Tommaso Gar, ha segnalato un ragazzo molto somigliante a Marcello Volpe. La segnalazione è stata ripresa dal settimanale "Giallo". La donna ha raccontato di aver visto un ragazzo, senza tessera perchè non iscritto all'università di Trento, che avrebbe regolarmente mangiato alla mensa universitaria per circa un anno e mezzo, pagando il prezzo pieno in contanti. Dopo aver visto la foto di Marcello sul settimanale la donna lo ha riconosciuto e si è quindi rivolta alla redazione per segnalare il fatto, riportato sullo stesso settimanale il 13 agosto.

Sui social network sono stati creati dei gruppi per raccogliere le informazioni sul ragazzo scomparso, e la notizia dell'avvistamento a Trento sta facendo il giro del web. La foto è stata pubblicata sul gruppo facebook "Sei di Trento se..."

Un altro avvistamento arriva invece arriva dalla Romagna. "Un signore - spiega la madre a PalermoToday - afferma di averlo visto più volte. Sicuramente si tratta di due persone diverse, perchè a Trento la donna ha riferito che il giovane aveva il capelli corti. Mentre a Ravenna (segnalazione giunta dopo) lunghi e con dei 'ricciolini'. E tra le due segnalazioni sono passati appena dieci giorni: troppo pochi perchè i capelli possano crescere così tanto. Ci siamo rivolti a delle associazioni del Nord Italia che ci stanno dando una grossa mano. Sono segnalazioni da verificare, ma ovviamente spero con tutto il cuore che si possa trattare di mio figlio" (leggi anche l'articolo su TrentoToday).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcello Volpe, nuova speranza: visto alla mensa universitaria di Trento

PalermoToday è in caricamento