La polizia spagnola: "Abbiamo trovato Marcello Volpe", la madre è a Madrid

La notizia rimbalza sui giornali spagnoli e fa rinascere le speranze a distanza di sei anni esatti dalla scomparsa. La mamma contattata da PalermoToday: "Mi auguro di potere finalmente abbracciare mio figlio"

Marcello Volpe

Per la polizia spagnola non ci sono dubbi: "E' stato ritrovato Marcello Volpe". La notizia rimbalza sui giornali spagnoli e fa rinascere le speranze a distanza di sei anni esatti dalla scomparsa del ragazzo palermitano, svanito nel nulla nel 2011 quando aveva 20 anni, in via Aloisio Juvara (zona Fiera). La polizia iberica ha localizzato il giovane nella città di Torrejón de Ardoz, a una ventina di chilometri da Madrid. E' stato trovato mentre vagava a piedi nudi, e agli agenti ha comunicato attraverso gesti.

AGGIORNAMENTO: LA MADRE: "NON E' LUI"

La polizia spagnola ha così confrontato la foto del giovane con quella di Marcello Volpe, che compirà 26 anni tra pochi giorni, distribuita nel 2011 dall'Interpol: l'immagine del palermitano era ancora nella banca dati delle persone scomparse. Così è stata subito contattata la madre, Laura Zarcone, che - raggiunta al telefono da PalermoToday - preferisce ancora non festeggiare: "Sono arrivata adesso a Madrid, lo devo incontrare. Ancora non è sicuro al 100% che sia lui. Mi auguro di potere finalmente abbracciare mio figlio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto riferito in un comunicato della Questura di Madrid il giovane è stato trovato ieri e immediatamente portato alla stazione di polizia per l'identificazione. Gli agenti sono risaliti a Marcello Volpe, attraverso le unità di coordinamento della polizia internazionale: qua hanno scoperto l'esistenza di un giovane scomparso a Palermo nel 2011. Ci sarebbe una cicatrice al polso della mano destra a far sperare la sua famiglia. Una nuova speranza, dopo l'ultima segnalazione, avvenuta un anno fa a Forlì. Ma in quel caso si era trattato solo di un falso avvistamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento