Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Buche stradali, il Comune corre ai ripari per pochi giorni con una ditta privata

Firmato un ordine di servizio con cui viene affidato il pronto intervento all'impresa attualmente impegnata nel cantiere di piazza XIII vittime. All'atto è stato allegato un elenco con i casi di manutenzione più urgente. E intanto l'Amministrazione pensa ad altri affidamenti brevi sino a quando non andranno in porto le gare già bandite

Per tamponare l’emergenza e riparare nei prossimi giorni le buche più pericolose, il Comune ha dovuto affidare a una ditta privata il servizio di "pronto intervento a chiamata". E’ stato firmato ieri un ordine di servizio da parte degli uffici dell’area Lavori pubblici con cui viene chiesto alla Tecno costruzioni srl, l'impresa attualmente impegnata nei lavori del sottopasso di piazza XIII Vittime, di eseguire la manutenzione stradale in alcuni punti già indicati e di rendersi disponibile per intervenire su chiamata della polizia municipale e riparare o semplicemente transennare le buche.

Visto che il contratto con la Rap è scaduto e in attesa che vengano aggiudicate le gare già bandite, l'Amministrazione ha deciso di correre ai ripari per garantire il servizio almeno fino al 12 giugno. Anche alla luce dell’episodio di viale del Fante, dove la polizia municipale è stata costretta a piazzare una pattuglia, 48 ore di fila, per presidiare una pericolosa buca nel tratto fra lo stadio delle Palme e il Teatro di Verdura. Preso atto del problema l'Amministrazione ha finalmente inviato un tecnico per riparare l’asfalto e liberare i vigili.

I vigili presidiano una buca stradale in viale del Fante

L'elenco degli interventi urgenti

All'ordine di servizio è stata allegata una tabella con i "lavori in programmazione urgenti" di la Tecno costruzioni srl si dovrà occupare nei prossimi giorni. Nell'elenco ci sono viale Michelangelo (tra i civici 2436 e 2080), via Partano Mondello 35, via Felix Mendelssohn 36, via Gino Zappa (all’altezza della fermata bus San Nicola), via Ruggerone da Palermo e vie limitrofe, via Salvatore Cappello all’incrocio con viale dei Picciotti, via Monte Ilei 71, via Michelangelo (altezza bypass direzione Lazio), via Domenico Peranni-Corso Alberto Amedeo, via Bologni (di fronte all’istituto Mantegna-Bonanno), via Giara, via San Ciro, via Principe di Belmonte e vie limitrofe, via Antonio Meucci, via Franz Liszt angolo via Principe di Paternò, via Ammiraglio Persano 44, via Andrea Biondo, piazza dei Signori, viale Aiace (altezza Interlinea), via delle Magnolie 14 e via Dalmazia.

Trascorsi questi pochi giorni ci si troverebbe punto e a capo, con il contratto della Rap scaduto e le gare non ancora assegnate. In questa fase l’Amministrazione sta pensando a degli affidamenti diretti, con risorse limitate, secondo uno schema che ricalcherà le gare pubbliche già bandite. L'accordo quadro della durata di quattro anni è suddiviso in otto lotti - tanti quante le circoscrizioni - che verranno finanziati con 46 milioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche stradali, il Comune corre ai ripari per pochi giorni con una ditta privata
PalermoToday è in caricamento