Cronaca

Aspettava le cure di Stamina, Manuele è morto a otto anni

Il bambino era affetto dalla sindrome di Cernik, che ha colpito solamente 7 bambini in tutto il mondo. Negli scorsi mesi aveva partecipato insieme alla mamma a una manifestazione organizzata davanti alla sede della Regione

Una delle recenti manifestazioni pro-Stamina

Manuele Costantino, il piccolo palermitano di 8 anni affetto da una rarissima malattia che ha colpito solamente 7 bambini in tutto il mondo, è morto. A comunicarlo su Facebook è stato Pietro Crisafulli il presidente di “SiciliaRisvegli Onlus” e vice presidente del movimento Vite Sospese. Il piccolo soffriva della Sindrome di Cednik. I genitori di Manuele chiedevano da tempo di accedere alle cure con il metodo Stamina di Vannoni. Il bambino, lo scorso 29 ottobre, aveva partecipato insieme alla mamma a una manifestazione organizzata a davanti alla sede della Regione.

"Ricordo perfettamente gli occhi di quel bambino che voleva vivere - ha spiegato Crisafulli sulla sua pagina Facebook- ricordo le nostre richieste di aiuto con il megafono, le nostre suppliche ai politici affinché si attivassero per aiutare questa famiglia lasciata sola e senza assistenza. Qui stanno morendo tutti. A fine mese insieme ad altre famiglie, incontreremo in Israele alcuni medici in modo da permettere a diversi malati, alcuni dei quali siciliani, di fare le cure con staminali, anche se con un altro metodo, e questa volta, a pagamento".

Crisafulli ha perfino rivolto un appello al Papa: "Siamo stanchi di aspettare. La mia pagina Facebook sta diventando un cimitero dove quasi quotidianamente annuncio la morte di qualcuno. È ora di finirla con questa strage di bambini e adulti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aspettava le cure di Stamina, Manuele è morto a otto anni

PalermoToday è in caricamento