Manifesti con la faccia del premier Conte a Palermo: "Pensa come noi"

Sconosciuti al momento gli autori. In basso c'è il simbolo di un fantomatico "Ministero della verità", richiamo forse a uno dei quattro ministeri che governano lo stato immaginario di Oceania nel romanzo "1984" di George Orwell

I manifesti spuntati anche a Palermo

Il volto del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e lo slogan provocatorio "Pensa come vuoi ma pensa come noi". I manifesti sono spuntati oggi, giovedì 19 dicembre, lungo le strade di diversi quartieri di Palermo e Bagheria. Sconosciuti al momento gli autori. Locandine analoghe con il volto del premier sono apparse oggi anche in altre città italiane come Bologna, Torino e Lucca.

Sotto il volto di Conte appare un'altra scritta, in piccolo: "Serve un lessico più consono, una neolingua mite, rispettosa. E' un progetto politico di ampia portata". In basso, il simbolo di un fantomatico "Ministero della verità", richiamo forse a uno dei quattro ministeri che governano lo stato immaginario di Oceania nel romanzo "1984" di George Orwell, che parla di informazione e propaganda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle scorse settimane in diverse città italiane erano stati affissi manifesti simili con il volto di Laura Boldrini. In quel caso la scritta in piccolo sotto lo slogan era: "Gli immigrati ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso tra tutti noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento