Manifestazione dei vigili del fuoco, Farruggia (Uilpa): "Siano equiparati alle altre forze di sicurezza”

La sigla sindacale oggi ha partecipato alla manifestazione di protesta insieme a Fp Cgil e Fns Cisl

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“I Vigili del Fuoco, una delle punte di diamante del nostro Paese, meritano infinitamente di più degli onori della cronaca quando muoiono in servizio: l’immensa stima che istituzioni e gente comune nutrono nei riguardi di questo straordinario Corpo deve tradursi in un supplemento di attenzione da parte della politica, chiamata a riconoscere, seppure tardivamente, tutele per gli infortuni e le malattie professionali da parte dell’INAIL e a garantire più risorse per il rinnovo del contratto”: con queste parole Alfonso Farruggia, segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia, commenta l’iniziativa di protesta delle sigle Fp Cgil, Fns Cisl e UilPa tenutasi dinanzi la Prefettura di Palermo stamattina, alla quale l’esponente sindacale ha partecipato in segno di piena solidarietà alla categoria.

“Basta con gli slogan edificanti – sottolinea – è ora di dare al Corpo ciò che merita: i Vigili del Fuoco svolgono un lavoro usurante, che deve essere rivalutato sia in chiave retributiva che sotto il profilo della previdenza”. “Chiediamo il riordino delle carriere e il potenziamento degli organici – aggiunge Giuseppe Avola, segretario provinciale UILPA VVF di Palermo – e la piena equiparazione ad altri corpi dello Stato del comparto sicurezza”. La protesta odierna, in corso in tutto il Paese, precede i quattro giorni di sciopero nazionale che i Vigili del Fuoco di Fp Cgil, Fns Cisl e UilPa hanno proclamato per i prossimi 21 novembre, 2 dicembre, 12 dicembre e 21 dicembre.

Torna su
PalermoToday è in caricamento