Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Palazzo Reale-Monte di pietà

Comparto edile in ginocchio, corteo a Palermo "Dal 2008 persi 54 mila posti di lavoro"

Circa duemila lavoratori e disoccupati del settore, provenienti da tutta la Sicilia, hanno sfilato da piazza Marina diretti a Palazzo d'Orleans. La manifestazione è stata promossa dalla Fillea Cgil e dai Comitati dei disoccupati edili siciliani

Comparto edile in ginocchio e oltre 50 mila posti di lavoro persi negli ultimi quattro anni nel settore delle costruzioni. Per sollecitare un intervento da parte delle istituzioni, questa mattina è stato organizzato un corteo. "In marcia per il lavoro" è il titolo della manifestazione, promossa dalla Fillea Cgil e dai Comitati dei disoccupati edili siciliani, movimento che in pochi mesi ha raccolto intorno alla proposta di aprire una "vertenza lavoro" centinaia di disoccupati e lavoratori dell'edilizia che, organizzati in oltre trenta comitati cittadini, hanno dato vita a numerose iniziative, in particolare agli "scioperi al contrario", dove disoccupati edili armati di attrezzi da lavoro e protezioni antinfortunistiche hanno pulito le pareti dei bagni comunali o sistemato il muretto pericolante di una scuola.

Il corteo è partito poco dopo le 10 da piazza Marina con destinazione Palazzo d'Orleans, sede della Presdienza della Regione,  dove una delegazione della Fillea chiederà di potere illustrare al governo le ragioni della protesta. Secondo il sindacato sono duemila i partecipanti alla manifestazione, con 15 pullman provenienti da tutte le province della Sicilia.

In Sicilia il settore tocca punte estreme di crisi, come racconta il segretario regionale Fillea Franco Tarantino: "Dei 95 mila posti di lavoro persi in questi quattro anni, 54 mila sono solo nelle costruzioni. Gli appalti sono scesi in numero (-60%) e in importi (-40%); le ore lavorate sono crollate del 30% e la massa salariale del 40%, 500 le imprese fallite".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comparto edile in ginocchio, corteo a Palermo "Dal 2008 persi 54 mila posti di lavoro"

PalermoToday è in caricamento