Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Ztl, commercianti pronti a querelare Orlando: "Contro di noi accuse infondate"

Durante il corteo contro la zona a traffico limitato, alcuni manifestanti hanno divelto la segnaletica e il sindaco ha annunciato che presenterà una relazione alla procura. Gli esercenti: "Rigettiamo le accuse di mafiosità. Stiamo valutando la possibilità di querelare in massa il signor Orlando"

Diventano sempre più tesi i rapporti tra i commercianti, che nei giorni scorsi hanno dato vita a una manifestazione contro la Zona a traffico limitato, e l'amministrazione comunale. In occasione del corteo organizzato per dire "No" alla Ztl alcuni manifestanti hanno divelto la segnaletica e il sindaco ha annunciato che presenterà una relazione alla procura.  La mossa del primo cittadino ha mandato su tutte le furie gli esercenti: "Rigettiamo le accuse assolutamente infondate e infamanti lanciate dal nostro primo cittadino di mafiosità e facinorosità per le quali, tra l'altro, stiamo valutando la possibilità di querelare in massa il signor Orlando".

"All'indomani della presa di posizione del signor Sindaco relativa a un eventuale ricorso a denunce contro gli organizzatori della manifestazione del 25 ottobre, noi tutti commercianti, artigiani e comuni cittadini che hanno preso parte alla stessa - si legge in una nota congiunta -  vorremmo precisare alcuni punti. Già all'indomani del corteo noi tutti abbiamo preso le distanze da quella sparuta frangia di personaggi che hanno creato qualche tensione, distanza che rinnoviamo in questa sede. Rigettiamo altresì le accuse assolutamente infondate e infamanti lanciate dal nostro primo cittadino di mafiosità e facinorosità per le quali, tra l'altro, stiamo valutando la possibilità di querelare in massa il signor Orlando. Questo in quanto sentiamo grave il peso delle conseguenze di una operazione che questa amministrazione ha messo in atto senza valutare né prendere in considerazione il disastroso impatto che la Ztl ha avuto sugli affari dei commercianti coinvolti. Ecco perché noi tutti commercianti lotteremo per la sopravvivenza del commercio nel centro storico adottando tutte le iniziative possibili che possano tornare utili a una causa che sentiamo legittima e importantissima per il futuro di centinaia di aziende che muovono l'economia del centro di Palermo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, commercianti pronti a querelare Orlando: "Contro di noi accuse infondate"

PalermoToday è in caricamento