rotate-mobile
Cronaca

Epilogo in procura per il corteo anti Ztl, Orlando: "Mio dovere denunciare violenze e minacce"

Il sindaco ha incontrato il procuratore Leonardo Agueci annunciando che consegnerà una relazione sugli atti vandalici registrati nel corso della manifestazione indetta da commercianti e residenti

Dalla piazza alla procura. Il sindaco Leoluca Orlando ha incontrato il procuratore Leonardo Agueci, annunciando che nei prossimi giorni consegnerà una relazione sugli atti vandalici registrati lo scorso 25 ottobre nel corso della manifestazione indetta da commercianti e residenti contro la Ztl.

La scorsa settimana, infatti, centinaia di persone sono scese in strade per dire "no" alla zona a traffico limitato. Nel corso del corteo, partito da piazza Croci e giunto fino a Palazzo delle Aquile, non sono mancati momenti di tensione e atti vandalici. Alcuni manifestanti hanno "invaso" gli esercizi commerciali rimasti aperti pretendendone la chiusura, altri hanno divelto la segnaletica in piazza Verdi. (GUARDA IL VIDEO)

Orlando ha detto che consegnerà una relazione su "danni, vandalismi, minacce e chiusure forzate durante recente manifestazione anche inoltrando messaggi ricevuti da commercianti e clienti direttamente minacciati". "E' dovere del sindaco - ha spiegato - dialogare con tutti coloro che manifestano il proprio dissenso in modo civile e proponendo soluzioni. E' dovere del sindaco denunciare minacce, violenze e ricatti anche per evitare che il civile dissenso sia strumentalizzato e guidato da violenti e criminali più o meno organizzati".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epilogo in procura per il corteo anti Ztl, Orlando: "Mio dovere denunciare violenze e minacce"

PalermoToday è in caricamento