Collettore fognario e lavori Monte Pellegrino: "Operai ancora in attesa di pagamento"

La Fillea Cgil lancia un appello al Comune, in quanto stazione appaltante, chiedendo il rispetto del codice degli appalti: "Normativa prevede l''intervento sostitutivo' dell'ente per pagare i 15 lavoratori del collettore fognario e i 7 rocciatori"

"Ancora nessuna risposta sui pagamenti ai lavoratori del collettore fognario e di Monte Pellegrino, di cui palazzo delle Aquile è stazione appaltante. Chiediamo al Comune il rispetto del codice degli appalti”. A parlare è  il segretario generale Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo. Oggi il sindacato ha inviato una nota per ricordare all'ente quanto prevede la normativa e chiesto un incontro per monitorare l'andamento della procedura sollecitata, ovvero un 'intervento sostitutivo' del Comune per pagare i 15 operai del collettore fognario e i 7 rocciatori. I 15 operai precedentemente impegnati con la Cala Scarl aspettano il tfr da 6 mesi e i contributi presso la Cassa edile per l'ultimo periodo di lavoro. Gli 8 edili licenziati della ditta Imera (consorzio Integra) vantano 3 mesi di retribuzione, il tfr e un anno di Cassa edile.

“A distanza di due settimane dall'ultima nostra richiesta, nessuna comunicazione - dichiara il segretario Piero Ceraulo - è arrivata da parte del Comune e dai soggetti predisposti al pagamento sostitutivo, i responsabili unici dei procedimenti (Rup), che seguono i due appalti. Al Comune chiediamo il rispetto del codice degli appalti, dell'articolo 30 (comma 5 e comma 6) da noi richiamato. Il Comune, nella qualità di stazione appaltante ha - prosegue Ceraulo - la responsabilità in solido sia nei confronto dell'appaltatore nonché di ciascuno degli eventuali subappaltatori rispetto a tutte le inadempienze che si verificano nell'appalto, comprese quelle contributive, e in caso di ritardo nel pagamento delle retribuzioni dovute al personale. Se non arriveranno risposte in tempi brevi, torneremo a ribadire le nostre richieste con un sit in sotto l'assessorato al Lavoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In caso di inadempienza contributiva, il comma 5 indica che la stazione appaltante trattiene dal certificato di pagamento l'importo corrispondente all'inadempienza per il versamento diretto agli enti previdenziali e assicurativi, compresa la cassa edile. Il comma 6 prevede che il Rup debba invitare il soggetto inadempiente a provvedere al pagamento degli stipendi entro i successivi 15 giorni. E che la stazione appaltante paga direttamente ai lavoratori le retribuzioni arretrate, detraendo l'importo dalle somme dovute all'affidatario del contratto. La Fillea ricorda inoltre la circolare dell'11 novembre 2019 dell'Ispettorato del lavoro nazionale. “Questa circolare – conclude Ceraulo - sancisce il principio della responsabilità solidale del committente negli appalti di opere e servizi, per i crediti retributivi e contributivi vantati dal lavoratore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia ci sono altri 77 casi: positiva un'infermiera all'Ingrassia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento