menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Prima picchia moglie e figlia, poi si siede a guardare la tv": arrestato 44enne

Secondo la ricostruzione della polizia, le violenze andavano avanti da tempo ma solo dopo l'ennesimo episodio la figlia ha deciso di chiedere aiuto. L'uomo le ha minacciate di morte anche in presenza degli agenti, che hanno attivato il "codice rosso"

Per anni avrebbe picchiato la moglie e la figlia. Con questa accusa la polizia ha arrestato un palermitano di 44 anni. Deve rispondere di maltrattamenti in famiglia. 

Moglie e figlia, secondo quanto accertato dalla polizia, "un po’ per pudore, ma soprattutto per timore di più gravi ritorsioni", avevano sempre taciuto le violenze fino quando la figlia, dopo l'ennesima violenza scatenata da futili motivi,  ha trovato il coraggio di avvisare la polizia. 

Gli agenti del commissariato Mondello e San Lorenzo arrivati a casa delle vittime hanno trovato tanti inquilini del condominio fuori dall'abitazione e l'uomo seduto tranquillamente davanti alla televisione.  "Imperturbabile"- lo definisce la polizia - "come se nessun atto di violenza fosse stato perpetrato in precedenza".

Nonostante la presenza degli agenti, l'uomo ha minacciato di morte la moglie e la figlia "stavolta con un paventato massacro in famiglia se solo i poliziotti fossero ritornati in casa". A quel punto gli agenti hanno deciso di allontanare le due donne attivando il "codice rosso” e l'uomo è stato portato nel carcere Pagliarelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento