Casa di riposo degli orrori, accolto il ricorso della Procura: gestori e badante ai domiciliari

Oltre 100 gli episodi di maltrattamenti captati dentro la struttura in zona Malaspina. Ai tre dei cinque indagati era stata revocata la misura dell'obbligo di presentazione. Il Riesame ha però poi condiviso la tesi degli inquirenti

Il tribunale del Riesame

Ai domiciliari i gestori della casa di riposo “Anni azzurri” e una delle loro badanti. Così ha deciso il Riesame sull’appello presentato dalla Procura dopo la revoca della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre dei cinque indagati dopo l’operazione condotta dalla polizia “Anni neri” che ha chiuso la struttura in zona Malaspina. Il tribunale ha inoltre riconosciuto la sussistenza del reato di maltrattamenti nei confronti di tutti e tre. A rappresentare l’accusa il sostituto procuratore Maria Rosaria Perricone e l’aggiunto Annamaria Picozzi, coordinatrice del pool fasce deboli della Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non ti lavo più, maiale": le intercettazioni | VIDEO

A scoperchiare il vaso di violenza e vessazioni erano stati gli agenti della sezione Investigativa del commissariato Zisa-Borgo Nuovo che hanno installato diverse microspie nella casa di riposo. Nell’arco di tre mesi sono stati monitorati oltre 100 episodi di maltrattamenti. "Condotte vessatorie, denigratorie, lesive della dignità umana, oltre a percosse e immobilizzazioni tali da ingenerare nel povero degente, un uomo di 84 anni gravemente malato e invalido, uno stato di soggezione”, dicono gli inquirenti. Si è scoperto inoltre che la badante percepita il reddito di cittadinanza, motivo per cui le è stata sequestrata la carta gialla rilasciata dall’Inps.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento