rotate-mobile
Cronaca

Piove senza sosta, città in ginocchio: strade allagate e voli dirottati

Il sottopasso di via Belgio è rimasto fino a questa mattina ancora chiuso al traffico. Come spesso succede i disagi maggiori si sono registrati a Mondello, nella zona di Partanna, allo Zen, alla Zisa e in via Ugo La Malfa

Strade invase dall'acqua, garage allagati, automobilisti impantanati, ascensori bloccati. Tanti disagi per le parecchie ore di pioggia battente. Ecco Palermo alle prese con un acquazzone da ieri mattina. In città piove senza sosta e le conseguenze non si sono fatte attendere. Il sottopasso di via Belgio è rimasto per ore chiuso al traffico. 

Ancora una volta i disagi maggiori si sono registrati a Mondello, nella zona di Partanna, allo Zen, alla Zisa e in via Ugo La Malfa. Numerose da ieri pomeriggio le telefonate ai vigili del fuoco e gli interventi effettuati, soprattutto nella notte (circa settanta richieste di intervento). Palermo è da quasi 24 ore ininterrottamente sotto una pioggia battente e la protezione civile regionale ha diffuso un'allerta meteo gialla fino alla mezzanotte di oggi per tutta la fascia settentrionale della Sicilia. Tra le strade allagate anche la bretella di viale Regione Siciliana nei pressi di Leroy Merlin, via Lanza di Scalea e via Beato Angelico all'Uditore.  

Disagi anche per il trasporto aereo. Il volo in arrivo da Siviglia stamani è stato dirottato su Trapani, mentre i voli FR4798 e FR1438, provenienti rispettivamente da Bologna e Milano, sono stati smistati a Catania. I passeggeri saranno trasferiti in bus nel capoluogo siciliano. Ieri sera un'interruzione di corrente si è verificata anche all'interno del Teatro Massimo dove era in corso La bohème, l'opera più amata e più rappresentata di Giacomo Puccini.

Rallentamenti anche sulla linea ferroviaria Palermo-Punta Raisi, a causa dei guasti provocati dal maltempo fra Isola delle Femmine, Carini e Piraineto.

E a causa delle avverse condizioni meteo oggi i Giardini del Palazzo d'Orléans, sede della presidenza della Regione, resteranno chiusi. "Da domani - si legge in una nota - i visitatori potranno tornare ad ammirare l’eccezionale scenario naturale offerto dal Parco nei consueti orari: dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17. In più, per consentire la visita del presepe artistico di circa 200 mq realizzato all'interno del Parco, fino al 6 gennaio l'orario d'ingresso sarà esteso dalle 17 alle 20, tutti i giorni escluso il lunedì". 

Una delle altissime palme di Villa Bonanno, tra piazza della Vittoria e corso Vittorio Emanuele, è stata abbattuta dal forte vento che ha flagellato la città. L'albero, cadendo, ha colpito alcune automobili che erano posteggiate nella zona.

VIDEO | Palma di Villa Bonanno crolla per il vento e distrugge un'auto parcheggiata

Situazione critica nella Sicilia settentrionale. Segnalati disagi anche a Villabate e Ficarazzi. A causa dell’eccezionale ondata di maltempo dalla scorsa notte la strada statale 187 “Castellammare del Golfo” è chiusa all’altezza del chilometro 43,697, tra i comuni di Castellammare del Golfo e Alcamo, in provincia di Trapani, dopo il cedimento del ponte San Bartolomeo. Dall'Anas spiegano: "Le intense precipitazioni che hanno colpito la zona in questi giorni hanno generato un forte ingrossamento del fiume San Bartolomeo, la cui portata in prossimità della foce è eccezionalmente cresciuta in velocità e volume, causando il cedimento di una delle pile con conseguente collasso di una parte del ponte. I tecnici Anas unitamente ai Vigili del Fuoco sono immediatamente intervenuti per tutti gli accertamenti e i rilievi del caso.  Sul ponte, lungo 100 metri circa, non erano presenti veicoli o persone al momento del crollo".   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piove senza sosta, città in ginocchio: strade allagate e voli dirottati

PalermoToday è in caricamento