Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Roccapalumba

Maltempo, la Palermo-Agrigento si trasforma in un fiume di fango: strada chiusa

Inaccessibili per allagamento sia la statale 121, in territorio di Roccapalumba, e 189, in prossimità del bivio Manganaro. Il personale di Anas è sul posto

La pioggia ha mandato in tilt la circolazione nel Palermitano. Sono chiuse, per allagamento, le strade statali 121 (la Palermo-Agrigento), in territorio di Roccapalumba al km 196,300, e 189 dal km 0 al km 6, in prossimità del bivio Manganaro. Il personale dell'Anas è sul posto per la gestione della viabilità e per il ripristino della circolazione. La strada è tornata transitabile poco dopo le 15,30.

Esonda un torrente, il fango invade un tratto della Palermo-Agrigento | Video

Anche la circolazione ferroviaria sulla linea Palermo-Agrigento è stata interrotta per l'allagamento dei binari. Il traffico è stato sospeso tra Montemaggiore e Roccapalumba.

In arrivo temporali, rischio allagamenti e smottamenti: le previsioni meteo

Sulla critica situazione della viabilità, della Palermo-Agrigento in particolare, intervengono anche i sindacati che chiedono interventi immediati per la messa in sicurezza. Per Leonardo La Piana, segretario generale Cisl Palermo Trapani; Francesco Danese, segretario generale Filca Cisl Palermo Trapani; Dionisio Giordano, segretario generale Fit Cisl Sicilia e Franco Nuccio segretario generale Fai Cisl Palermo Trapani "bisogna fare il punto della situazione sulle strade provinciali e sui nostri territori e avviare subito tutti i cantieri necessari. In gioco c’è la sicurezza dei cittadini e di certo, dato che i fenomeni di precipitazioni abbondanti sono sempre più frequenti, bisogna mettere in sicurezza la nostra rete stradale che da sempre è un colabrodo".

Il segretario Cgil Palermo Mario Ridulfo e il segretario Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo chiedono l'intervento di Anas e ministero delle Infrastrutture per la statale 189. "Abbiamo mandato una lettera al ministro Giovannini e all'Anas per sottolineare la criticità in cui si trova la Palermo Agrigento che, dal punto di vista dello stato di avanzamento del cantiere viaggia ai minimi storici, adesso anche a causa della fuoriuscita di due delle imprese affidatarie – aggiungono Ridulfo e Ceraulo - E' inaccettabile che dal 2012 a oggi i lavori non siano ancora conclusi. A ogni pioggia la situazione diventa insostenibile soprattutto in quel tratto di strada. Le condizioni del tempo stanno stanno mettendo a dura prova l'infrastruttura, evidenziando le condizioni di dissesto di tutto il territorio circostante. Aspettiamo da qui a breve una risposta dal ministro e dall'Anas per capire quale futuro si prospetta per la conclusione dei lavori. Si tratta di un'opera pubblica necessaria per migliaia di persone che l'attraversano ogni giorno, e i ritardi nei lavori gridano vendetta. Occorre un piano di messa in sicurezza del territorio, che è uno degli aspetti principali su cui bisogna intervenire".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, la Palermo-Agrigento si trasforma in un fiume di fango: strada chiusa
PalermoToday è in caricamento