menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Grandinata in viale delle Alpi - foto Salvo Gioia

Grandinata in viale delle Alpi - foto Salvo Gioia

Nubifragio e super grandinata nella notte, allagamenti e alberi caduti a Palermo

Allagamenti in via Ugo La Malfa, in viale Regione e via Imera. Tanti gli interventi di vigili del fuoco e polizia municipale. Oltre 40 interventi, centralini presi d'assalto, decine di alberi caduti

Palermo ripiomba nel cuore dell'inverno. Alberi caduti, super grandinata, vento forte e cartelloni divelti: il nubifragio che nella notte si è abbattuto su Palermo ha causato danni e disagi da un capo all'altro della città. Il centralino dei vigili del fuoco è stato preso d'assalto, decine le chiamate per richieste di soccorso. Danneggiato anche il carro di Santa Rosalia che si trova al Foro Italico.

METEO: LE PREVISIONI PER LA SETTIMANA

Una quarantina gli interventi fino alle prime ore del mattino, spiegano dalla sala operativa dei vigili del fuoco, ad opere delle squadre di pompieri per allagamenti e crolli. La violenta pioggia, la grandine e il vento hanno provocato crolli, il cedimento di tettoie, calcinacci finiti in strada e pali pericolanti.

A Mondello un grosso albero è stato sradicato dal vento ed è caduto all'interno di una villetta di via Principessa Giovanna: vigili del fuoco in azione per recuperarlo. In via principessa Mafalda, a Mondello (foto in basso), la strada che fa ad angolo con il circolo Lauria, un albero è caduto e ha distrutto un palo della luce e la ringhiera di una villa.

Le situazioni più critiche - per quanto riguarda la viabilità - in viale Regione siciliana e in via Ugo La Malfa. Particolarmente interessate dai disagi la zona di via Imera e Mondello: qua diverse strade si sono trasformate in fiumi d'acqua. Vigili del fuoco in azione anche in provincia, a Termini Imerese, Ficarazzi e Petralia. "Non si registrano feriti", assicurano dalla sala operativa. Proprio ieri, sempre a causa del forte vento, un ponteggio era caduto nei cantieri culturali della Zisa.

Disagi anche per i circa 200 viaggiatori che attendono dalle 21 di ieri di partire alla volta di Genova sul traghetto Gnv. La compagnia ha fatto accomodare in cabina anche chi aveva acquistato il posto in poltrona, offrendo acqua minerale e colazione. L'imbarcazione dovrebbe lasciare il porto palermitano alle ore 12. La Gnv ricorda che per qualsiasi comunicazione o lamentela i passeggeri possono utilizzare l'indirizzo di posta elettronica customercare@gnv.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento