menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nevicate abbondanti, disposta chiusura scuole a Petralia Soprana

Il presidente dell'Ente Parco delle Madonie: "La situazione è complicata". Dalle centrali operative suggeriscono di evitare le uscite se non strettamente necessarie

Scuole chiuse domani a causa del maltempo e delle abbondanti nevicate a Petralia Soprana, sulle Madonie. Lo ha disposto il sindaco Pietro Macaluso, "viste le condizioni meteo e l'enorme quantità di neve caduta in queste ore". Il primo cittadino ha firmato un'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per domani 7 gennaio 2016. In queste ore nelle Petralie sono entrati in azione i mezzi spazzaneve per assicurare i collegamenti con l'ospedale Madonna dell'Alto. Rientra nel piano di emergenza messo a punto dal Cov (comitato operativo viabilità) in collaborazione con la Protezione civile, l'Anas e il Parco delle Madonie. 

Il maltempo nelle Madonie è arrivato nella serata di ieri con nevicate abbondanti soprattutto tra Petralia Sottana e Polizzi Generosa. A Piano Battaglia la temperatura è scesa a meno 8 gradi mentre la neve ha già oltrepassato il metro di altezza e dove i mezzi spalaneve del Corpo Forestale continuano incessantemente a spazzare visto che appena tolta questa viene subito ricoperta. "La situazione è complicata - dichiara il presidente dell'Ente Parco delle Madonie, Angelo Pizzuto - perché continua a nevicare con mezzi della ex provincia che lavorano incessantemente, ma la bufera è ancora in atto, quindi.....".

Attivato un numero della Protezione civile provinciale (329-6509857)  per le emergenze sul comprensorio Piano Zucchi-Piano Battaglia, da Collesano e da Petralia fino a Piano Battaglia. "Garantita l'apertura di una pista per le emergenze - continuano dalla Protezione Civile - e si sta risalendo da Polizzi in direzione Piano Zucchi-Piano Battaglia per aprire la strada; mentre da Petralia verso Piano Battaglia si stanno riprendendo i lavori. Tra non molto verrà azionata anche la turbina fresaneve per allargare la carreggiata".

Intanto, continua Pizzuto, "a bordo del mezzo della forestale con gli ispettori Antonio Zafonte e Giuseppe Li Sacchi, tra Castellana, Petralia e l'ospedale Madonna dell'Alto la situazione non è delle più semplici". Al momento, dalle centrali operative suggeriscono di evitare le uscite, soprattutto con i veicoli, se non strettamente necessarie, per dare la possibilità agli operatori di sgomberare le strade in sicurezza. Obbligo di catene o gomme adatte alla circolazione su neve. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento