menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nevica nel Palermitano, scuole chiuse: Sos da Petralia

Il repentino abbassamento delle temperature ha portato la neve fino alle porte del capoluogo. La situazione più complicata nella zona delle Madonie

L'inverno atterra con prepotenza anche nel Palermitano. Il repentino abbassamento delle temperature ha portato la neve fino alle porte del capoluogo. Imbiancati i rilievi attorno a Palermo. Spalaneve dell'Anas sono intervenuti sulle strade per prevenire rallentamenti alla viabilità. La situazione più complicata nella zona delle Madonie. E domani le scuole del Comune di Petralia Soprana rimarranno chiuse. Il sindaco Pietro Macaluso ha firmato l’ordinanza di chiusura a seguito delle nevicate che si sono abbattute sull’intero territorio.

TUTTI PAZZI PER LA NEVE - VIDEO

Per ridurre possibili disagi agli abitanti, fin dalle prime luci dell’alba, la squadra di protezione civile si è messa all’opera con i mezzi spalaneve e spargisale che hanno percorso tutte le strade comunali. Anche nel centro storico l’intervento dei volontari ha consentito la percorribilità delle strade principali. Intanto il sindaco Pietro Macaluso ha seguito da vicino il lavoro della Protezione Civile.

E con la neve, la questione della chiusura del punto nascite di Petralia diventa sempre più attuale. Così in un post su Facebook il senatore de L’Altra Europa con Tsipras, Francesco Campanella: “Novanta minuti è il tempo di percorrenza tra Petralia e Termini in condizioni ottimali. Quanto tempo impiegherà una donna in pieno travaglio a raggiungere Termini Imerese dalle Madonie, quando sulla strada ci sono 15 centimetri di neve? Il Ministro Lorenzin si assume la responsabilità di quel viaggio? Soltanto una politica cieca e irresponsabile avrebbe potuto immaginare la chiusura del punto nascita di Petralia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento