Cronaca

Palermo piomba nel gelo, Capodanno con rischio neve

Tra il giorno di San Silvestro e le prime ore del 2015 avremo il picco del freddo più intenso. In città la colonnina di mercurio scenderà fino ai +4 e i fiocchi potrebbero comparire anche a bassa quota. Tutta colpa di Burian, vento gelido proveniente dalla Russia

Di sicuro i più felici saranno i gestori degli impianti sciistici. Come a Piano Battaglia dove la neve è ormai assoluta protagonista e la temperatura si è attestata sotto lo zero. Il "rischio" a questo punto è che possa essere un Capodanno "imbiancato" anche a Palermo. Tra il giorno di San Silvestro e le prime ore del 2015 avremo il picco del freddo più intenso. In città la colonnina di mercurio scenderà fino ai +4. Sarà una settimana polare e l'anticipazione c'è stata ieri. In queste ore a Palermo il termometro oscilla tra gli 12 e i 13 gradi, ma continuerà a "precipitare". Tutta colpa di Burian: un vento gelido proveniente dalla Russia che porterà la neve anche sulle coste settentrionali della Sicilia. E il rischio è che i fiocchi possano cadere perfino in pianura e sui litorali.

Oggi e domani la protagonista numero uno si chiamerà pioggia. La schiarita arriverà martedì: in quelle ore su Palermo piomberà però il gelo e il grande atteso si chiama neve. Qualche fiocco potrebbe cadere anche se gli esperti meteo si spaccano. C'è chi parla di neve anche a bassa quota (precipitazione mista a neve), chi invece non si sbilancia e aspetta le prossime ore per delineare un quadro più veritiero. Insomma, una vera e propria svolta dal punto di vista meteorologico. Si parla di evento straordinario. All'orizzonte c'è un'ondata di gelo eccezionale con temperature che da queste parti sono assenti dal febbraio del 2012, praticamente tre anni fa e che arrivano dopo un autunno decisamente mite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo piomba nel gelo, Capodanno con rischio neve

PalermoToday è in caricamento