Strage Casteldaccia, sequestrata tutta l'area della "villetta della morte"

Al momento la Procura indaga per omicidio colposo e disastro colposo contro ignoti. Ma già nei prossimi giorni ci potrebbero essere sviluppi importanti. Sull'immobile pendeva un ordine di demolizione che il Comune non avrebbe mai eseguito

La villetta di Casteldaccia

E' da alcune ore off limits la villetta di Casteldaccia travolta sabato sera dall'esondazione del  fiume Milicia che ha provocato nove morti. La Procura di Termini Imerese ha sequestrato non solo la villetta nei pressi del torrente ma anche tutta l'area circostante, compresa la strada che porta all'immobile abusivo.

La Procura ha inoltre acquisito decine di documenti negli uffici del comune di Casteldaccia che riguardano non solo la villetta travolta dal fango ma anche tutte le case nella zona circostante. Al momento la Procura indaga per omicidio colposo e disastro colposo contro ignoti. Ma, come ha detto oggi il Procuratore capo di Termini Imerese Ambrogio Cartosio all'Adnkronos, "già nei prossimi giorni ci potrebbero essere sviluppi importanti".

Già qualche ora dopo il tragico evento è saltato fuori il tema dell'abusivismo edilizio, piaga che attanaglia da decenni il territorio siciliano. Sulla villetta in questione è stato accertato che ci fosse un ordine di demolizione del 2008 contro cui i proprietari hanno presentato ricorso al Tar impedendo di fatto che l'immobile venisse abbattuto.

Tre anni dopo, però, il ricorso si era estinto per “perenzione”, ovvero quell’istituto giuridico secondo cui l’inerzia delle parti costituirebbe il preambolo per la chiusura del processo amministrativo. A partire dal 2011, dunque, il Comune avrebbe dovuto dare esecuzione all’ordinanza buttando a terra la villa. Circostanza per la quale sindaco di Casteldaccia Giovanni Di Giacinto e il suo predecessore Fabio Spatafora potrebbero dover fornire qualche spiegazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento