rotate-mobile
Cronaca

Trombe d'aria, grandinate e fango sulle strade: nubifragio nel Palermitano, nuova allerta meteo

Il maltempo sta creando disagi in città e in provincia. Ingenti danni a Bisacquino, dove è stata distrutta la copertura di una struttura adibita deposito di merci e attrezzi agricoli. Allagamenti all'altezza dell'ospedale Buccheri La Ferla. Dalla Protezione civile allerta arancione per le prossime ore su gran parte della Sicilia

Palermo e provincia al centro di una nuova ondata di maltempo. Pioggia, vento e grandine stanno causando, anche questa volta, diversi danni. Termini Imerese, dove il fiume Barratina è uscito dagli argini, il centro più colpito. A Palermo invece i maggiori problemi nella zona di via Messina Marine, altezza ospedale Buccheri La Ferla, dove il transito delle auto è ridotto per gli allagamenti.

Fiume di fango e detriti su Termini Imerese | Video

Termini sott'acqua

Tra le aree più colpite anche Termini Imerese, dove alcuni automobilisti sono rimasti bloccati per l'acqua alta. Decine le chiamate alla sala operativa dei vigili del fuoco. "Vi prego state a casa, evitate gli spostamenti finché l'allarme non sarà rientrato". E' l'appello lanciato dal sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova. Negozi e scantinati in più zone della cittadina sono invasi dall'acqua, diversi gli automobilisti rimasti in panne e bloccati nelle auto. Un fiume di fango e detriti ha invaso via Libertà. Molte le attività sono state letteralmente invase prima dall’acqua e poi dal fiume di fango con danni alle strutture e ai macchinari.

Tromba d'aria a Bisacquino

Una tromba d'aria ha interessato stamattina il territorio di Bisacquino. Non ci sono stati feriti ma è stata distrutta la copertura di una struttura adibita deposito di merci e attrezzi agricoli. Alcune recinzioni sono state divelte, spezzati i rami di diversi alberi da frutto. Otre alla polizia municipale, si sono mobilitati anche i volontari della Protezione civile per la conta dei danni. Abbiamo già provveduto a liberare da alberi divelti e detriti una strada interna - dice Mario Ferraro, uno dei membri dell'organizzazione di Protezione civile di Bisacquino -. In questo momento stiamo raggiungendo un anziano agricoltore che ha trovato riparo sotto un porticato e che ha subito il danneggiamento della propria auto, spostata di alcuni metri". Diversi gli automezzi e le case danneggiate.  

Fango su strade e binari

Come accaduto anche la scorsa settimana, la pioggia ha mandato in tilt la circolazione stradale lungo la Palermo-Agrigento. Il traffico è provvisoriamente bloccato in prossimità del km 202, a Roccapalumba, per la presenza di fango sulle carreggiate.Traffico bloccato anche tra il km 16 e il km 20 della statale 643, a Scillato, per la presenza di fango.

Circolazione ferroviaria sospesa invece sulla linea Palermo-Agrigento-Catania, tra Termini Imerese e Roccapalumba e tra Caltanissetta Xirbi e Catania, a causa delle avverse condizioni meteo che stanno interessando la zona. I tecnici Rfi sono a lavoro per ripristinare la funzionalità in sicurezza della linea. In corso da parte di Trenitalia la riprogrammazione dell'offerta ferroviaria, con treni, sulla Palermo-Agrigento, attestati a Cammarata. Compatibilmente con le condizioni della viabilità stradale, attivato servizio sostitutivo.  

Il fango invade i binari, stop ai treni | Video

Le previsioni

Secondo le previsioni, la situazione meteo non è destinata a migliorare. La Protezione civile ha diramato per la giornata di domani l'allerta arancione per rischio temporali su gran parte della Sicilia - Palermitano incluso - e sul settore orientale della Sardegna. 

Allerta meteo-8
  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trombe d'aria, grandinate e fango sulle strade: nubifragio nel Palermitano, nuova allerta meteo

PalermoToday è in caricamento