Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca piazza del Parlamento

Il M5S chiede lo stato di calamità per i comuni piegati dal maltempo

La pioggia dei giorni scorsi ha causato danni e disagi a Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Corleone, Giuliana e Roccamena. Diverse strade provinciali sono state interrotte a causa di frane e smottamenti

la frana che ha isolato campofiorito

Nelle scorse settimane il maltempo ha causato molti disagi, soprattutto in provincia. Le strade sono state interrotte da frane e smottamenti, lasciando alcuni comuni isolati per giorni. Il deputato del Movimento Cinque Stelle Giorgio Ciaccio ha presnetato una mozione Ars chiedendo che si dichiari lo stato di calamità naturale.

“In un giorno siamo passati dalle parole ai fatti”, commenta Ciaccio. "Servono misure urgenti per contrastare il dissesto idrogeologico - afferma  – di recente, infatti, i territori dei comuni di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Corleone, Giuliana e Roccamena sono stati interessati da un grave dissesto idrogeologico che ha causato innumerevoli problematiche finanziarie ed operative. Bisogna intervenire con urgenza – conclude il deputato – in considerazione del fatto che la stagione delle piogge non è ancora finita e i rischi, soprattutto per l’incolumità dei cittadini, sono dietro l’angolo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S chiede lo stato di calamità per i comuni piegati dal maltempo

PalermoToday è in caricamento