rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Maltempo, l'allarme di Coldiretti: "I terreni sono diventati delle paludi e non si può seminare"

Gli allagamenti stanno flagellando le campagne del Palermitano, complicando il lavoro dei coltivatori: "Oltre alle piogge, l'incertezza è alimentata dagli altissimi costi delle materie prime e dall'impossibilità di utilizzare i mezzi agricoli". Sospesa anche la raccolta delle olive

A causa dei terreni allagati, in molte zone della Sicilia gli agricoltori non riescono a seminare. A lanciare l'allarme è Coldiretti, che sottolinea le difficoltà nella semina nelle campagne del Palermitano, dell’Agrigentino e dell’Ennese.

"Il maltempo - spiega Coldiretti Sicilia - non dà tregua e ciò aumenta l’incertezza per il futuro in quanto non si può progettare nulla. L’incertezza è alimentata anche dagli altissimi costi delle materie prime, che in pochi mesi sono aumentati enormemente e chi ha acquistato i mezzi tecnici, sempre a prezzi molto elevati, non può utilizzarli".

Sospesa anche la raccolta delle olive, seppure alle battute finali, andata a rilento proprio per la pioggia incessante. "Il maltempo - conclude Coldiretti Sicilia - continua a causare disagi agli agricoltori, molti dei quali addirittura non possono raggiungere le loro aziende per le disastrose condizioni delle strade".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, l'allarme di Coldiretti: "I terreni sono diventati delle paludi e non si può seminare"

PalermoToday è in caricamento