Cronaca Partanna-Mondello / Via Esperia

Nubifragio su Palermo, allagamenti e auto intrappolate nel fango: frana a Partanna

Il violento temporale che si è abbattuto ieri ha messo in ginocchio diversi quartieri. In via Grotte il fango ha invaso le strade e bloccato alcune auto. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia municipale. Chiusa la via Imera, a Casteldaccia si apre una voragine in strada

Notte di pioggia a Palermo e provincia, con strade allagate, tombini saltati e uno smottamento di terra e fango nella zona di Partanna: numerose le chiamate alla sala operativa dei vigili del fuoco. Il maltempo che dal pomeriggio di ieri si è abbattuto sulla città ha provocato disagi e anche una buona dose di paura per uno smottamento in via Grotte, a Partanna, dove il fango ha invaso le strade e bloccato alcune auto. A Casteldaccia invece le intense piogge della notte hanno provocato il cedimento di una parte del manto stradale nella strada dei Valloni, dove si è creata una voragine. 

maltempo voragine Casteldaccia-2

Strade come fiumi: le immagini dei lettori | Video

Otto squadre dei pompieri sono ancora al lavoro, almeno cinquanta gli interventi svolti dal tardo pomeriggio di ieri per automobilisti in difficoltà, allagamenti, frane e smottamenti. Maggiori criticità nella zona di Mondello, dove i vigili del fuoco hanno operato per ore per liberare le strade dal fango e portare al sicuro alcune persone rimaste dentro le auto in panne o bloccate nelle proprie abitazioni. In via Nuova Buffa angolo via Alvise, alle spalle della chiesa di valdesi, i tombini ostruiti dalla sporcizia che si accumula prima della pioggia e lo scarso funzionamento delle fogne ha provocato l'accumulo di quasi un metro e mezzo d'acqua (video allegato).

Ma i disagi più gravi sono stati segnalati a Partanna dove le strade si sono trasformate in fiumi di fango. Sul posto è intervenuto anche il consigliere comunale Ottavio Zacco. "Sono stato personalmente in via Esperia, Ferrante, Mancuso, Partanna Mondello, Eolo ad aiutare i residenti a togliere i rifiuti dalle caditoie, per fare defluire le acque", ha detto Zacco. "Ancora una volta la Protezione civile di Palermo - attacca il consigliere - ha dimostrato di essere incapace, nonostante il massimo impegno da parte dell'assessore che personalmente e fisicamente ha seguito le attività dagli uffici comunale. Una Protezione civile nelle mani di nessuno. Successivamente mi sono recato in via Grotte Partanna, anche li là Protezione civile totalmente assente nonostante la frana. Una frana che fa molto preoccupare, un dissesto idrogeologico da non sottovalutare, per questo con l'onorevole Edy Tamajo stiamo chiedendo un incontro al Prefetto urgente, perché abbiamo il dovere di mettere in sicurezza la città e i cittadini".

Coldiretti: "Aziende agricole irraggiungibili"

E il maltempo sembra destinato a continuare. La Protezione civile regionale ha diffuso per la giornata di oggi, fino alla mezzanotte, un'allerta in tutta la fascia settentrionale della Sicilia e in parte della zona ionica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio su Palermo, allagamenti e auto intrappolate nel fango: frana a Partanna

PalermoToday è in caricamento