Mercoledì, 17 Luglio 2024
Carcere minorile

Malaspina, detenuto ritenta il suicidio ingoiando batterie: salvato dalla polizia penitenziaria

Il giovane nei giorni scorsi aveva già provato a togliersi la vita, ieri sera si è provocato delle lesioni. Provvidenziale l'intervento degli agenti

Resta alta la tensione nella struttura penitenziaria minorile di Palermo. "Successivamente ai gravi evento critici dell’altro giorno, quando un detenuto ha prima distrutto una cella e poi cercato di impiccarsi ma è stato salvato in tempo dagli uomini della polizia penitenziaria - racconta Donato Capece, segretario generale del Sappe - ieri sera lo stesso detenuto si è prima auto lesionato il corpo e poi ha ingerito delle batterie. Grazie al tempestivo intervento, al grande spirito di collaborazione e professionalità di tutto il personale di polizia penitenziaria dell’Ipm Malaspina la situazione si è subito normalizzata senza ulteriori problemi per l’ordine e la sicurezza del carcere minorile e degli altri ristretti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malaspina, detenuto ritenta il suicidio ingoiando batterie: salvato dalla polizia penitenziaria
PalermoToday è in caricamento