Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Malaspina, si chiude il progetto Giovani Leader

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il 25 ottobre 2018 si conclude il progetto Giovani Leader, finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e realizzato a Palermo presso il Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia, complesso Malaspina, che ha visto aderire oltre 50 giovani (14-21 anni) del circuito penale in carico agli Uffici del Centro di Palermo. La Conferenza Stampa di chiusura si terrà Giovedì 25 ottobre 2018, alle ore 11, presso l’Aula Puglisi dell’Ufficio Servizio Sociale peri Minorenni di via Francesco Cilea 26C, e presenterà al pubblico i risultati ottenuti dal progetto.

Il progetto si è sviluppato su diverse Azioni finalizzate al recupero dei ragazzi coinvolti. Tra le iniziative più innovative e significative vanno segnalate:

L’Azione “Guida Sicura”, innovativa a livello nazionale, ha visto partecipare20 ragazzi, dei quali 11 hanno conseguito la patene di guida B. Per la prima volta in Italia sono stati organizzati dei corsi per conseguire la patente di guida all’interno degli Ufficio di un Centro per la Giustizia Minorile. L’Azione è stata condotta in collaborazione con un’Autoscuola di Palermo e con il coinvolgimento della Motorizzazione Civile di Palermo dove i ragazzi hanno tenuto gli esami per il conseguimento della patente di guida. Va detto che i ragazzi del circuito penale, molto spesso non hanno la possibilità di fare un corso e prendere la patente di guida. Avere conseguito questo obiettivo all’interno di un percorso di recupero e di fine pena,è stato certamente un risultato straordinario e di grande valore sociale e identitario.
L’Azione “Formazione velica”, ha visto partecipare 10 ragazzi che hanno acquisito le competenze e l’esperienza di base per andare in barca a vela e per far parte di un equipaggio velistico, quali quelli della Lega Navale Palermo Centro che ha gestito questa azione.
L’Azione “Laboratorio sportivo Pugilato/Muay thai”, condotto dal Maestro Nicola Caravello, ha visto partecipare 20 ragazzi, ed è stato un laboratorio finalizzato a far apprendere ai ragazzi come scaricare l’aggressività in modo positivo e sportivo,oltre a migliorareil loro autocontrollo e l’autostima.

Referenti degli Uffici e delle azioni progettuali:

Dott. Vincenza CALCARA, Direttore reggente dell’Ufficio Servizio Sociale per i Minorenni di Palermo del Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia.

Dott.ssa Adriana RAGUSA, Centro Diurno Polifunzionale annesso alla Comunità per Minori di Palermo del Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia.

Dott.ssa Marinella PATTI, “La Conca d’Oro” s.c. a r.l., Responsabile del Progetto.

Dott.ssa Ornella LONGO, “Azzurra” società cooperativa sociale, Responsabile Azione “Lavoro, Sport e Legalità”.

Dott. Vincenzo AUTOLITANO, “Lega Navale Italiana–Sezione Palermo Centro”, Responsabile Azione: “Formazione velica”

Dott. Francesco TUZZOLINO, Associazione “Synapsis”, Tutor Laboratorio “Guida Sicura”.

Maestro Nicola CARAVELLO, Tutor“Laboratorio sportivo Pugilato/Muay thai”

Dott. Marco Antonio PERNICE, Associazione “Synapsis”, Responsabile “Ricerca Indagine”.

Dott.ssa Gabriella CATANZARO, Associazione “Synapsis”, Responsabile “Monitoraggio e valutazione”.

Enti attuatori:
“La Conca d’Oro” società cooperativa a r.l. (soggetto capofila)
 “Azzurra” società cooperativa sociale
“Lega Navale Italiana – Sezione Palermo Centro”
“Synapsis” Associazione Culturale 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malaspina, si chiude il progetto Giovani Leader

PalermoToday è in caricamento