rotate-mobile
Cronaca

Distrugge la cella e tenta di impiccarsi, detenuto salvato al Malaspina

Tragedia sfiorata all'istituto penale per minorenni, dove l'intervento degli agenti della polizia penitenziaria ha impedito che un ragazzo si togliesse la vita

Tragedia sfiorata all'istituto penale per minorenni di Palermo, dove l'intervento degli agenti della polizia penitenziaria ha impedito che un detenuto si togliesse la vita. L'episodio - l'ennesimo al Malaspina - è avvenuto ieri. A renderlo noto è il segretario generale del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe), Donato Capece.

"E' stato un primo maggio di alta tensione nel carcere minorile di Palermo - dice -. In serata un detenuto straniero prima ha distrutto la cella in cui è ristretto e poi ha tentato di togliersi la vita, ma è stato salvato solo grazie all'intervento della polizia penitenziaria. Ha tentato di impiccarsi utilizzando il lenzuolo, che ha legato al collo e alle sbarre della finestra".

"Ignote le motivazioni che hanno portato il detenuto a porre in essere il gesto estremo - aggiunge Capece -. In ogni caso, il dato certo è che la scelta di distruggere quel che aveva la cella per poi tentare di togliersi la vita è originata evidentemente da uno stato psicologico di disagio".

Per il segretario del Sappe, "questa è la polizia penitenziaria pronta ad agire con gli altri operatori e con gli stessi detenuti, come in tale evento critico al carcere minorile di Palermo, per tutelare la vita dei ristretti. L’ennesimo tentato suicidio di una persona detenuta, sventato in tempo dalla professionalità e attenzione dei poliziotti, dimostra come i problemi sociali e umani permangono nei penitenziari. Negli ultimi 20 anni - conclude - le donne e gli uomini della polizia penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 23mila tentati suicidi e impedito che quasi 175mila atti di autolesionismo potessero avere nefaste conseguenze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrugge la cella e tenta di impiccarsi, detenuto salvato al Malaspina

PalermoToday è in caricamento