rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Nuova aggressione al Malaspina: detenuto catanese prende a calci e pugni due agenti

A raccontarlo è il segretario generale del sindacato autonomo polizia penitenziaria, Donato Capece

Ancora una violenta protesta di un detenuto nell'Istituto penale per minorenni di Palermo. A raccontarlo è il segretario generale del sindacato autonomo polizia penitenziaria Donato Capece: "Un detenuto catanese, particolarmente aggressivo e strafottente, ha iniziato a dare in escandescenza senza alcuna ragione e si è scagliato con calci e pugni contro due poliziotti penitenziari. Insomma, si è vissuta l’ennesima situazione di alta tensione che ha ingenerato rabbia nei poliziotti penitenziari che si sentono abbandonati dalle istituzioni perché non si assumono adeguati provvedimenti disciplinari e penali contro i ristretti che sistematicamente alterano l’ordine e la sicurezza interna”.

“La grave vicenda porta alla luce le priorità della sicurezza con cui quotidianamente hanno a che fare le donne e gli uomini della polizia penitenziaria", evidenzia Capece che rivolge "solidarietà e vicinanza al personale di polizia penitenziaria dell’IPM di Palermo che ancora una volta ha risolto in maniera professionale ed impeccabile un grave evento critico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova aggressione al Malaspina: detenuto catanese prende a calci e pugni due agenti

PalermoToday è in caricamento