Cronaca

Merchandising taroccato del Palermo, maxi sequestro davanti al Barbera

La Finanza è entrata in azione in occasione della sfida di coppa Italia Palermo-Modena: in piazza Giovanni Paolo II, nei pressi dello stadio, sono state sequestrate 40 magliettine e 57 sciarpe, esposte su una bancarella

La scure della Finanza sugli abusivi "dello stadio". I baschi verdi sono entrati in azione in occasione della sfida di coppa Italia Palermo-Modena: in piazza Giovanni Paolo II, nei pressi dello stadio Barbera, sono state sequestrate 40 magliettine e 57 sciarpe, esposte su una bancarella.

L’operazione è avvenuta nell'ambito dell’attività di contrasto alla contraffazione e nel contesto delle nuove misure antiviolenza, adottate in
previsione dell’inizio della stagione calcistica e gestite dal Gos, ovvero il Gruppo operativo di sicurezza. Poco prima dell’inizio della partita di Coppa, una pattuglia della Finanza ha notato che in una bancarella in piazza Giovanni Paolo II, erano esposte decine di gadget, bandiere, magliettine e sciarpe del Palermo.

Soltanto su alcune di esse era impresso il marchio ufficiale “U.s. Città di Palermo”, su un centinaio di magliettine e sciarpe era invece impresso il marchio “Palermo”. I due generi di articoli, quelli con l'immagine ufficiale e quelli falsi erano tra loro confusi per evitare che la differenza potesse essere notata dagli acquirenti. La merce è stata sequestrata e il proprietario della bancarella e dei gadget è stato denunciato "per il reato di vendita di prodotti industriali con segno mendace".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merchandising taroccato del Palermo, maxi sequestro davanti al Barbera

PalermoToday è in caricamento