Sabato, 24 Luglio 2021
Mafia

Caffè e olio col marchio "Zù Totò", l'idea della figlia di Riina e del marito

Maria Concetta, con Antonino Ciavarello, ha messo online il sito "zu-toto.scontrinoshop.com". Ai potenziali clienti dice: "Facciamo questa prevendita per raccogliere ordini e capitali che servono per avviarci, visto che ci hanno sequestrato tutto senza motivo"

Immagine tratta dal sito internet zu totò

Un cognome "di peso" - Riina - e l'idea di farlo fruttare nel mondo del commercio online con la vendita di caffè e olio con il marchio "Zu Totò". Non è una bufala e neppure la trovata di qualche griffe per il lancio di un nuovo proodotto, ma l'idea di Maria Concetta Riina, figlia di Totò, il boss mafioso morto il 17 novembre scorso. La donna, con il marito Antonino Ciavarello, ha deciso di lanciarsi nel commercio e ha già messo online il sito "zu-toto.scontrinoshop.com". Sito che però è stato bloccato dopo qualche ora.

Si tratta, come si legge sullo stesso sito, di una "pagina di prevendita: raccoglieremo ordine e pagamenti per poi costituire la ditta che commercializzerà i prodotti". Alla voce "Chi siamo" scrivono: "Siamo in due... Maria Concetta Riina e il marito Antonino Ciavarello, vogliamo commercializzare alcuni prodotti a marchio Zù Totò. Iniziamo con le cialde di caffè, facciamo questa prevendita per raccogliere ordini e capitali che servono per avviarci, visto che ci hanno sequestrato tutto senza motivo e stiamo praticamente senza.... lasciamo stare, ci rifaremo se ci aiutate. Grazie in anticipo della fiducia, attendiamo numerosi i vostri ordini e poi, il tempo di costituire nuova ditta e vi spediremo quanto pre-ordinato".

Il riferimento è all'ultima vicenda giudiziaria della famiglia Riina. Maria Concetta e il marito vivono da anni a San Pancrazio Salentino. Nei giorni scorsi i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana hanno notificato a Ciavarello un ordine di carcerazione - ai domiciliari - per una truffa che sarebbe stata commessa nel 2009 a Termini Imerese. Qualche mese prima, inoltre, era stato disposto il sequestro dei beni dei Riina e Ciavarello chiese un aiuto economico pubblicando un annuncio sul sito "Collettiamo"

Adesso l'idea del marchio "Zu Totò", magari - non c'è una data di riferimento per le vendite - prima di Natale. Intanto la figlia del padrino risponde su Facebook alle prime polemiche con un post breve ma eloquente: "Buongiorno !!! Per chi un ci cala abbiamo anche olio extravergine d’oliva d’annata così su fanno scinniri  Antonino Tony Ciavarello i fa parrari siempri! (a chi non piace l'idea abbiamo anche l'olio extravergine così se lo fanno scendere, Antonino Tony Ciavarelli li fa parlare sempre ndr)"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caffè e olio col marchio "Zù Totò", l'idea della figlia di Riina e del marito

PalermoToday è in caricamento