rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Mafia

Mafia, prete anti camorra: "Una strada per ricordare il piccolo Di Matteo in ogni paese siciliano"

La proposta arriva da don Maurizio Patriciello, il sacerdote di Caivano che combatte da sempre la criminalità organizzata

"In ogni paese siciliano - e non solo - venga intitolata una strada al "piccolo Giuseppe Di Matteo. Martire della mafia". La proposta arriva da don Maurizio Patriciello, il sacerdote di Caivano che combatte da sempre la camorra. "Ero a Palermo il giorno in cui è stato arrestato Matteo Messina Denaro.- racconta-. Sono stato, qualche anno fa, a San Giuseppe Jato, nel covo dove, dopo 779 giorni di orribile prigionia, fu strangolato il piccolo Giuseppe Di Matteo, prima di essere sciolto nell’acido. Mi sembro’ di scendere all’inferno".

"Insieme al mio carissimo confratello don Fortunato Di Noto e a tante persone buone, e interpretando il desiderio della stragrande maggioranza di italiani, chiediamo che in ogni paese siciliano - e non solo - venga intitolata una strada al ‘ Piccolo Giuseppe Di Matteo. Martire della mafia’", la proposta.

"I giovani di oggi e di domani debbono conoscere il calvario cui fu sottoposto questo loro innocente coetaneo. Perché non abbia a ripetersi mai più. Per non dimenticare. Per sperare di essere domani migliori di come fummo ieri", dice don Patriciello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, prete anti camorra: "Una strada per ricordare il piccolo Di Matteo in ogni paese siciliano"

PalermoToday è in caricamento